SARONNO – Aldi, parte del Gruppo ALDI SÜD, realtà multinazionale di riferimento della Grande distribuzione organizzata, ha inaugurato ieri giovedì 27 maggio il suo primo negozio a Saronno, in via Varese 94. Con questa nuova apertura, Aldi espande la propria presenza in Lombardia con 35 negozi di cui 3 nella provincia di Varese. L’opening conferma il piano di espansione del discount con un presidio costante nelle sei regioni del Nord Italia dove è presente con 116 negozi, portando impulso all’economia locale e all’occupazione: il punto vendita di Saronno ha creato 12 nuove opportunità lavorative, per un totale di 648 collaboratori tra i negozi della regione e il polo logistico di Landriano (Pavia).

Il taglio del nastro è avvenuto alla presenza del sindaco Augusto Airoldi.

Con una superficie di vendita di circa 1.100 m2 e 103 parcheggi gratuiti a disposizione dei clienti,  il negozio ha contribuito alla riqualificazione dell’area grazie alla realizzazione di un’area verde in cui sono stati piantumati 26 alberi e di una pista ciclabile; inoltre, sono stati implementati dei percorsi ad hoc per le persone non vedenti. In linea con le politiche di sostenibilità ambientale del gruppo, il punto vendita di Saronno è “green”: certificato con la classe energetica A2, è dotato di un impianto fotovoltaico dalla portata di 40.800 Kwp.

Il negozio di Saronno sarà aperto dal lunedì al sabato dalle 8 alle 21 e la domenica dalle 9: alle 20. In aggiunta alle promozioni settimanali previste regolarmente, Aldi festeggia la nuova apertura con importanti offerte in sottocosto per invitare i clienti ad assaporare i suoi prodotti e lasciarsi conquistare dalla sua offerta discount, conveniente ma ricca di qualità e freschezza.

29052021

11 Commenti

  1. Ha piantumato alberi, ha il fotovoltaico, ha la pista ciclabile ed ha anche dipendenti extracomunitari . Quindi è in linea con i “valori europei” e pertanto il Sindaco ha fatto bene a presenziare l inaugurazione anche se il suo partito è contro lo spreco di suolo con supermercati.

  2. Perché non scegliere un supermercato
    italiano anziché uno tedesco chiedendo
    le stesse garanzie di sostenibilità??

  3. Contentissima si faccia concorrenza si tedeschi, in patria! Io compro solo italiano (quasi solo), spero di potervi sostenere, proverò a fare una spesa!

  4. Ho appena assistito alla distruzione di un magnifico abete in via S.Francesco. Per me è un assassinio, e tutto per costruire un nuovo supermercato in una zona dove ce ne sono già quattro. Non entrerò mai in quel supermercato, ma nessuno riporterà in quella via l’ombra dell’antico abete

  5. Ma qualcuno vuol rispondere alla domanda che gira a vuoto da tempo.
    Il supermercato Aldi ha effettuato sul suo terreno le bonifiche ambientali a cui si sta assoggettando
    la nuova proprietà della contigua ex-Isotta? le ha fatte o non le ha fatte?
    O, per IlSaronno, come è già capitato, questa è una domanda che per educazione non si deve fare?

Comments are closed.