SARONNO – “Anche mio figlio è stato tra quelli presi di mira dalla baby gang di cui ilSaronno parla in questi giorni. Ringrazio la testata di questo spazio e soprattutto quel papà che ringrazio per aver rotto il muro di silenzio e possiamo dire anche omertà su questa vicenda ricordando a noi genitori che è necessario esporsi e chiedere per la serenità dei nostri ragazzi”.

Inizia così la nota di una mamma saronnese in merito agli episodi, bullismo, minaccia e anche rapine improprie, messe a segno da un gruppo di ragazzi tra i 15 e i 17 nella zona del polo scolastico e nei pressi dello scalo ferroviario ai danni di studenti che ora vivono il percorso fino al proprio istituto con ansia.

“Ieri mattina mio figlio mi ha detto di aver visto la pattuglia dei vigili in via Varese in una postazione di vigilanza rispetto alle pensiline dove anche lui per altro è stato preso di mira. Li ringrazio e spero che estenderanno questi interventi anche al sottopassaggio pedonale (dove hanno aggredito un compagno di classe) e alla stazione. Aspetto ora l’intervento del Comune che si faccia carico del problema in modo strutturale e con le forze dell’ordine si adoperi perchè questa situazione si risolva il prima possibile e spero definitivamente”.

01062021

5 Commenti

  1. È grave che succedano questi fatti. Vorrei leggere che questa baby gang venga identificata al più presto

  2. Sarebbe interessante capire quanti genitori hanno fatto denuncia ai carabinieri di quanto accaduto,
    non basta scrivere ad una testata giornalistica……

  3. Imparare dalla natura.. i predatori attaccano in branco la preda isolata e più debole, non distrarsi essere vigili cercare punti di fuga o persone vicine, non avere paura e se possibile non spostarsi da soli e rimanere in gruppo.
    Consigli forse scontati ma che direi tranquillamente a un caro ogni giorno

    • Saremmo in uno stato di diritto e ci aspetteremmo tutti che simili episodi vengano contrastati dalle Forze dell’Ordine

Comments are closed.