CARONNO PERTUSELLA – Nel girone A va in fuga l’Inox Team Saronno dopo la doppia vittoria di misura sul campo della Rheavendors Caronno ed il pareggio nella serie tra Mkf Bollate e Taurus Donati Gomme Old Parma; nel girone B prosegue il momento magico delle Metalco Thunders che escono da Forlì con un doppio successo. Il derby lombardo nel girone A tra Inox Team Saronno e Rheavendors Caronno regala grandissime emozioni e due match tiratissimi che alla fine premiano le neroazzurre, con Caronno costretta a leccarsi le ferite per essere stata in entrambe le occasioni vicinissima ad un successo che avrebbe ribaltato il flusso della classifica. Nel primo match le caronnesi prendono subito il vantaggio con le battute chiave di Chiara Ambrosi, e rimangono avanti per tutto il corso della partita: nel sesto inning il doppio di Andrea Filler accorcia sul 3-2, ma Caronno arriva ad uno strike dal successo nell’ultima ripresa, quando una volata di Fabrizia Marrone non viene trattenuta dall’esterno destro Marocchino e Saronno si ritrova di colpo avanti per 4-3, punteggio che diventa definitivo dopo l’ultimo inning senza punti subiti di Alice Nicolini. Il secondo match, il duello tra Kelly Barnhill e Yilian Tornes, si conferma un pitching duel di pregevolissima fattura che si protrae fino alla decima ripresa: la lanciatrice statunitense di Saronno chiuderà con una sola valida subita e la bellezza di 22 strikeout, mentre la cubana di Caronno chiude a quota 16 una sfida che si chiude solo con l’errore, a basi piene e due out, di Beatrice Salvioni che permette a Saronno di segnare due punti (per il 3-1 parziale in quel momento) e poi chiuderla sul 4-1 con l’RBI di Brittany Abacherli.

Mkf Bollate e Taurus Donati Gomme Old Parma, che entravano a questa giornata con il medesimo record di 4-2, escono dal sabato di gioco ancora appaiate in classifica: una vittoria per parte, con Bollate che vince gara 1 in rimonta 7-3 e Parma che prende invece la seconda per 1-0 dopo un extra-inning. Nella prima gara, dopo l’iniziale vantaggio, Bollate subisce il rientro di Parma nel terzo inning con una ripresa da quattro valide ed una base su ball contro Laura Bigatton per il 3-1 parziale; le reazione lombarda però non si fa attendere e, complice l’RBI triple di Silvia Torre ed una partita da due RBI di Giorgia Fumagalli, ribaltano la partita, prima che venga chiusa da due inning perfetti di Greta Cecchetti da rilievo e l’inside-the-park home run di Lara Cecchetti. La seconda sfida è dominata dalle lanciatrici: Yamerki Guevara lancia una gemma da 16 K, mentre Bollate deve gestire i quindici out rimasti nel braccio del proprio asso Cecchetti, ben riuscendoci grazie agli ingressi di Bigatton e Riboldi. Il match si risolve solamente nel tie-break, quando Elena Slawitz batte la valida da walk-off che regala il successo alle emiliane.

Lo scontro salvezza tra Banco di Sardegna Nuoro e Lacomes New Bollate sorride alle sarde. Gara 1 parte subito bene per Nuoro che si porta avanti per 2-0 nonostante una grandissima giocata difensiva di Elena Cavaglieri; in pedana per le sarde Paola Cavallo si rende protagonista di un’ottima partita (6.1 IP, 6 K) mantenendo a zero le mazze del New Bollate. Con una solida Chiara Di Lauro a lanciare New Bollate resta in partita, almeno sino al momento in cui Virginia Martini (3 RBI per lei) non trova l’inside-the-park home run che mette in ghiaccio la partita terminata con il punteggio di 5-0. Gara 2 regala maggiori occasioni per gli attacchi: New Bollate si affida sempre al proprio terzetto Di Lauro-MarazziManera che prova a rimanere in gara, ma tra terzo e quarto inning subiscono un totale di nove punti con i multi-RBI game di WeijgertseBoero e Piras; può sembrare il colpo di grazia ma le lombarde rispondono con una ripresa da quattro punti contro Anisley Lopez che dà nuova linfa a New Bollate ma alla fine il punteggio sarà di 11-6 in favore di Nuoro.

(foto: Milly Lodaza dell’Inox Team Saronno)

07062021