SARONNO – Si è conclusa nelle scorse ore con la convalida dell’arresto la vicenda che la scorsa settimana ha portato dietro alle sbarre un giovane tunisino. Nel tardo pomeriggio di giovedi scorso 3 giugno, i carabinieri del comando cittadino hanno arrestato in flagranza di reato un cittadino ventenne di origini tunisine che alle 15 aveva sottratto insieme ad un complice una busta contenente la somma contante di 1850 euro a un passeggero di origini nordafricane appena sceso dal treno alla stazione centrale di Trenord a Saronno, in piazza Cadorna.

In particolare, all’altezza della banchina del binario 1 si era avvicinato e con alcune banali scuse ed aveva cercato di distrarre alla vittima, mentre un complice sfilava dallo zaino la busta contenente il denaro. La vittima accortosi del furto aveva cercato di inseguire il ladro. ma era stato fermato, spintonato e preso a pugni dal ventenne. Poco distante era però presente una pattuglia dei carabinieri in servizio di controllo del territorio proprio mirato alla stazione ferroviaria e vie limitrofe che interveniva e riusciva a bloccare l’aggressore mentre il complice che riusciva a darsi alla fuga è tuttora in corso di identificazione.

Il ladro era stato accompagnato negli uffici della locale Compagnia carabinieri e dopo gli accertamenti di rito trasferito nel carcere di Busto Arsizio dove, dopo la convalida dell’arresto, il giudice ha disposto la misura cautelare della detenzione in carcere. Sono stati svolti accertamenti anche riguardo la disponibilità da parte della vittima dell’ingente somma contante il cui esito ha confermato quanto dichiarato dallo stesso nonché accertato la lecita provenienza.

08062021