Home Groane Milano Monza motor show: Fabrizio Sala apre il Salone dell’auto

Milano Monza motor show: Fabrizio Sala apre il Salone dell’auto

84
0

SARONNO – Quattro giorni di eventi con esposizione statica dei modelli delle case automobilistiche e motociclistiche per le strade del centro di Milano e in autodromo a Monza. Accanto alle elettriche 100%, alle ibride, alle citycar e ai suv, Mimo, il ‘Milano Monza motor show’ offrirà a partire da giovedì 10 giugno e fino a domenica 13 la possibilità di scoprire anche i prototipi dei carrozzieri e le regine del motorsport, in una passeggiata di quasi 3 chilometri da corso Vittorio Emanuele a piazza Duomo, passando per via Dante, via dei Mercanti, piazza Cordusio e infine piazza del Castello Sforzesco. Venerdì, poi, in largo Ascari a Milano (zona MM Romolo) su iniziativa dell’automobile club cittadino, sarà ‘svelato’ un monumento dedicato al grandissimo pilota automobilistico Alberto Ascari.

Presentazione a Palazzo Lombardia Mimo 2021 è stato presentato nella sede della Regione durante la conferenza stampa in cui sono intervenuti Fabrizio Sala, assessore regionale all’Istruzione, Università, Ricerca, innovazione e semplificazione (e già sindaco di Misinto) e, tra gli altri, Geronimo La Russa, presidente Aci Milano, Andrea Levy, presidente Mimo, Andrea Arbizzoni, assessore allo sport del Comune di Monza e, in video collegamento, Angelo Sticchi Damiani, presidente Aci. “Dopo la Villa Reale – ha sottolineato l’assessore Fabrizio Sala – riapriamo l’autodromo di Monza”.

Automotive secondo settore stratefico per la Lombardia – “L’automotive – ha spiegato l’assessore – è il secondo settore cruciale per regione Lombardia: siamo la prima regione farmaceutica in Europa e tra i più importanti centri di ricerca che il PNRR installerà sui nostri territori riguarderà il settore del Pharma. Miliardi di investimento che si riverseranno su pharma, sanità e – in diretta connessione con l’ambito dell’automotive – mobilità, big data e intelligenza artificiale. Uno dei più grandi centri di ricerca che abbiamo in Lombardia è dedicato alla mobilità, nella declinazione dell’innovazione dei dispositivi e nella mobilità sostenibile”.

Investimenti su autodromo e Villa Reale – “Nel 2027 – ha detto ancora Sala – l’elettrico costerà pari al tradizionale. Sappiamo che la tendenza è questa. Abbiamo investito sull’ autodromo di Monza: risorse per mantenere il gran premio di F1 sulla pista ultracentenaria che si trova nel Parco recintato più grande d’Europa, contributi per la ristrutturazione della Villa Reale (oltre 70 milioni), finanziato il miglior simulatore di guida che si trova al Politecnico”. “La storia più antica dei motori è qui. Mimo costituisce un grande evento – ha concluso l’assessore Fabrizio Sala – non solo per il settore automotive – e per le ricadute sulla Ricerca che questo comporta – ma anche per il turismo.
Torneremo a vivere l’internazionalità”.

“Saranno presenti 63 brand di automotive, 50 auto e 10 motociclistiche – ha sottolineato Andrea Levy – con un’anteprima della Ducati e oltre 10 anteprime mondiali di auto, di cui una è la Bugatti Bolide, l’altra è della Pagani di Imola. Preciso che l’80% dei veicoli esposti sono elettrici e ibridi. Vogliamo regalare un sorriso a chi verrà a visitare Mimo”.

A Monza, venerdì 11 giugno, un’anteprima mondiale sul rettilineo autodromo.

“Aci Milano – ha evidenziato Geronimo La Russa – considera Mimo un segnale di ripartenza su cui abbiamo lavorato per due anni. Mi fa piacere che, proprio in questa occasione, ci è stato concesso di ricordare un grande pilota automobilistico, il milanese Alberto Ascari, vincitore nel 1952 e 53 del campionato del mondo. Venerdì sarà infatti svelato il monumento a lui dedicato in Largo Ascari a Milano, nella zona di Romolo”. Tutti gli altri dettagli e il programma della manifestazione sul sito www.milanomonza.com

09062021

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.