LIMBIATE / SARONNO – Un funzionario del Pam è indagato dalla procura di Roma per la morte dell’ambasciatore Luca Attanasio e del carabinieri di scorta Vittorio Iacovacci. Attanasio, nativo di Saronno ed originario di Limbiate ed il militare erano stati uccisi in un conflitto a fuoco avvenuto il 22 febbraio nei pressi di Goma in Congo, dove l’ambasciatore si trovava in missione umanitaria.

Nell’ambito delle indagini sull’accaduto, un funzionario del Programma alimentare mondiale è accusato ora di “omesse cautele” per non avere predisposto un adeguato piano di sicurezza, in una zona infestata da banditi e gruppi ribelli, che avevano attaccato il convoglio del quale il veicolo con l’ambasciatore faceva parte. In corso le indagini per identificare i responsabili dell’attacco e del successivo conflitto a fuoco con i ranger del parco di Virunga, conflitto a fuoco costato la vita ad Attanasio ed a Iacovacci.

(foto: l’ambasciatore Luca Attanasio, ora nato a Saronno ed originario di Limbiate)

09062021