SARONNO / LAZZATE – Serpentello spaventa una cittadina, ma si trattava di un innocuo biacco, specie autoctona e senza veleno. E’ questo, delle scorse ore, l’ultimo caso segnalato in zona: con l’arrivo dei mesi estivi questi rettili sono tornati in attività e soprattutto chi abita in periferia rischia di trovarli anche in giardino. Sono di colore scuro e possono raggiiungere anche dimensioni non trascurabili (anche oltre il metro), nell’ultimo caso la cittadina se l’è trovato davanti all’ingresso di casa, a Lazzate, mentre “lottava” con il proprio cagnolino, nel tentativo di scappare. Sono infatti animali molto timidi e non mordono mai, a meno che non abbiano altra scelta.

I vigili del fuoco dei comandi locali hanno già compiute, negli ultimi giorni, diversi interventi di “recupero”, ed hanno poi liberato questi serpenti in boschi e campagne; anche se a qualcuno possono suscitare timore, sono molto importanti per gli equilibri ecologici, e tra l’altro sono un naturale “deterrente” nei confronti dei topi.

10062021

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.