Home Città Saronno, erbacce nei vialetti del cimitero maggiore

Saronno, erbacce nei vialetti del cimitero maggiore

306
8

SARONNO – Vialetti del cimitero pieni di erbacce, il “caso” approda anche sul web tramite le immagini che sono state realizzate dai cittadini e che dai socia mostrano la situazione. La particolari condizioni meteorologiche degli ultimi giorni, con sole, caldo ma anche alternati a parecchia pioggia, hanno sicuramente favorite la crescita di piante e, in quresto caso, pure delle erbacce che hanno in parte invaso i vialetti del cimitero maggiore di via Milano.

Il problema è stato in queste ore segnalato da alcuni cittadini anche all’Amministrazione civica saronnese, che si occupa della gestione e cura del campo santo centrale: già nelle prossime ore dovrebbero entrare in azione i giardinieri per le pulizie del caso; con verifica anche della situazione al cimitero rionale che si trova a Cassina Ferrara.

(foto: il particolare di una delle immagini sui social, che evidenziano questo problema nei vialetti del cimitero maggiore di via Milano a Saronno)

11062021

8 Commenti

  1. Miiii che notizia!
    Comunque direi che sarebbe utile installare alcune fontanelle in più (con relativa dotazione di annafiatoi) per evitare di dover fare lunghi percorsi magari sotto il sole, per pulire le tombe e/o dare l’acqua ai fiori sulle stesse!

  2. Vialetti secondari dietro le file di alcuni monumenti, sempre vista la crescita di un po’ di erbacce. Beh oggi direi che rientra nei problemoni del giorno… chissa’ per merito di chi 😂😂😂

  3. Questa è solo la punta dell’iceberg!
    Basta farsi un giro delle aree a parco ( ora direi destinate alla fienagione) oppure transitare ped le strade cittadine quando piove, per comprendere quali siano le ordinarie manutenzioni indispensabili.
    Questi sono fatti tangibili e non segnalazioni, quindi ( e mi riferisco agli attuali Amministratori) siete pregati di evitare di continuare ad esortare l’uso di una app, ormai strausata le cui segnalazioni giaciono insolute!
    Ognuno deve avere il proprio ruolo, ben venga l’apporto dei cittadini ma non deve essere sostitutivo delle istituzioni (sia amministrative che tecniche). L’unione fa la forza ma senza direttive precise e coordinamento è tutto sprecato!
    La sensazione è che si badi un pò troppo alle parole, ai proclami ed alle immagini di facciata, mentre i fatti concreti latitano.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.