SARONNO – Nel girone A Inox Team Saronno piazza la doppietta senza concedere valide e mantiene il margine sulle inseguitrici MKF Bollate, vincente nel “derby” con Lacomes New Bollate, e Rheavendors Caronno, corsara in terra sarda. Nel girone B la sorpresa arriva da Forlì con Caserta che strappa un successo in casa del Poderi dal Nespoli Forlì.

Un secondo inning determinante trasforma gara uno tra Inox Team Saronno e Taurus-Donati Gomme Old Parma in una partita a senso unico, vinta dalle padroni di casa con il risultato di 8-1 al quinto inning. Per il Saronno l’incontro è partito subito sotto i migliori auspici grazie ad un fuoricampo da due punti di Andrea Filler. Poi arrivano sei punti approfittando di un errore difensivo e soprattutto di 4 valide tra cui il doppio da due punti di Priscilla Brandi. L’Old Parma riesce a produrre un punto al terzo inning e a mettere in difficoltà Veronica Comar, ma in pedana interviene Alice Nicolini, che ferma l’attacco ospite con sette eliminazioni consecutive che chiudono la partita. Nella seconda partita, una intoccabile Kelly Barnhill vince la battaglia degli assi con la cubana Yamerki Guevara (4-2 il finale). L’Inox Team rompe gli indugi nel terzo inning grazie ad un singolo da due punti, con due eliminati e le basi piene, battuto da Giulia Longhi, che poco dopo avvia uno spettacolare doppio gioco difensivo che cancella uno dei pochi corridori avversari. Il Saronno segna il punto del 3-0 su palla mancata allunga ancora un inning più tardi con il punto del 4-0 ispirato da Fabrizia Marrone. Nell’ultimo attacco ospite, Barnhill perde smalto, concedendo due basi su ball e due lanci pazzi,. Entrano due punti ma la statunitense si riprende con gli strikeout su Gaita Tagliavini che le consentono di preservare il suo no-hitter, il secondo di giornata per la squadra leader del gruppo A.

Rispondono alla capolista del girone A Mkf Bollate Rheavendors Caronno e restano rispettivamente a due e tre lunghezze di distacco dal Saronno. Le campionesse d’Italia in carica vincono il confronto con il Lacomes New Bollate con due successi al quinto inning (7-0 e 9-0). In gara 1, i sette punti vengono realizzati dalla Mkf nelle prime due riprese con Elisa Cecchetti protagonista di 4 RBI e Laura Bigatton che controlla senza problemi il margine. Nella seconda sfida il confronto generazionale tra Greta Cecchetti, leader in pedana della MKF Bollate nonchè della Nazionale italiana di softball, e la giovane classe 2006 Chiara Di Lauro si chiude con la prestazione perfetta su 5 riprese di Cecchetti che conduce in porto la vittoria numero 7 in stagione della Mkf con il supporto dell’attacco, autore di 9 punti su 9 valide.

Le caronnesi, invece, superano in trasferta per 4-2 e per 12-0 (in 5 inning) il Banco di Sardegna Nuoro. I fuoricampo fanno la differenza in gara 1. Alicart mette a segno due home run contro Paola Cavallo Carlotta Salis domina fino all’apertura del quinto inning, quando Erika Piras accende l’attacco con un leadoff triplo e segna sul singolo di Gnani. L’elastico continua con il punto fabbricato da Melany Sheldon e il punto del 2-3 prodotto da 3 valide consecutive del Nuoro, ma con un out nella parte alta del settimo Chiara Ambrosi colpisce il terzo home run di Caronno e Silvia Durot chiude le porte. In gara 2 il duello tra le lanciatrici cubane Anisley Lopez e Yilian Tornes vede prevalere la seconda (5IP, H, 6K). Nel successo per 12-0, un ruolo fondamentale lo ha giocato Melany Sheldon, protagonista di tre dei primi quattro punti battuti dall’attacco lombardo e della corsa a casa del 6-0 nel terzo inning. Dopo l’ottima quarta ripresa lanciata dalla Tornes, le ospiti segnano altri quattro punti nel quinto grazie ad un grand slam di Yuruby Alicart, che corona così una giornata da tre fuoricampo in due partite.

Nel gruppo B si consuma l’unico pareggio del sabato. La Poderi dal Nespoli Forlì cede la seconda sfida contro Caserta, fanalino di coda del raggruppamento. Nel primo match (risultato finale 2-0), la protagonista assoluta è Ilaria Cacciamani che, oltre a firmare la partita completa con 11 strikeout e 3 valide subite, batte a casa i 2 punti decisivi al terzo (con un singolo) e al quinto (con un triplo), segnati entrambi da Erika Piancastelli. Il capitano di Italia Softball realizza il terzo home run stagionale in apertura di gara 2, ma è il sesto inning a rompere ogni schema. Caserta ribalta la partita con 6 punti realizzati al sesto inning e provocano la reazione veemente delle romagnole che segnano 4 punti. Sul 7-6 al settimo inning, le campane tornano a schierare Alexia Lacatena, alla quale era rimasta ancora una ripresa da lanciare dopo i 6 inning di gara 1, e l’italo-americana chiude il discorso e regala la terza vittoria dell’anno al Caserta, mentre Forlì resta ancorata al 50% di vittorie (5-5).

Risultati girone A – Mkf Bollate–New Bollate 7-0 (5′); 9-0 (5′), Banco di Sardegna Nuoro–Rheavendors Caronno 2-4; 0-12 (5′),
Inox Team Saronno–Taurus Donati Gomme Old Parma 8-1 (5′); 4-2. Classifica girone A: Inox Team Saronno (9 vittorie – 1 sconfitta, .900); MKF Bollate (7-3, .700); Rheavendors Caronno (6-4, .600); Taurus Donati Gomme Old Parma(5-5, .500); Banco di Sardegna Nuoro (3-7, .300); Lacomes New Bollate (0-10, .000).

Risultati girone B – Poderi Dal Nespoli Forlì–Caserta 2-0; 6-7. Classifica girone B: Metalco Thunders Castellana (9 vittorie – 1 sconfitta, .900); Pianoro (5-3, .625); Bertazzoni Collecchio (4-4, .500); Poderi dal Nespoli Forlì (5-5, .500); Caserta (3-9, .250); Sestese (2-6, .250).

13062021