SARONNO – Grande cordoglio in città per la scomparsa dell’85enne Giuliano Battistini noto per la sua attività di elettrauto (era soprannominato il Scintilla) e per la sua passione per l’atletica.

A dare la notizia con un post intenso che ha emozionato e commesso quanti conoscevano il saronnese la figlia Sara Battistini.

“Amiche e amici, ve lo dico qui e mi scuso veramente con tutti coloro che avrebbero preferito saperlo in un altro modo: mio papa’ Giuliano, “Il Scintilla”, ci ha lasciato stamattina; ero con lui”.

Prosegue spiegando la malattia contro cui lottava da 8 mesi il padre, mesotelioma pleurico, e prosegue tratteggiandone la figura con semplicità ed affetto: “Amava il gioco delle bocce, l’atletica leggera, le freddure sue e altrui, guardare i film. Ammirava tanto Giuliano Pisapia. Se volete onorare la sua memoria, cercate di amare gli animali, soprattutto gli uccelli. Nutriva dei corvi qui fuori casa e adesso devo dirlo anche a loro”.

Qui un’intervista realizzata dalla web tv Piero da Saronno in occasione dei sessant’anni dell’Osa Saronno in cui ripercorre i suoi esordi nel mondo dell’atletica

3 Commenti

  1. Il mesotelioma pleurico è un tumore dovuto alla amianto. L incubazione dura anche 25 anni e non ha cure. Condoglianze alla famiglia.

    • Si, e rispetto all’ esposizione all’ amianto che c’ era nella nostra casa (poi rimosso), è andata esattamente cosi. L’ amianto: una sciagura silenziosa e sottovalutata.
      Grazie

Comments are closed.