SARONNO – Sconcertante episodio ieri mattina alla stazione ferroviaria di “Saronno centro” di Ferrovienord in piazza Cadorna, già teatro di rapine ed aggressioni ai danni dei viaggiatori. Stavolta a finire nel mirino di un esagitato è stata la moglie del saronnese presidente dlel’associazione anti-racket Sos Italia libera, Paolo Bocedi.

E’ lo stesso Bocedi a riferire dell’accaduto: “Erano le 10.45, alla stazione di Saronno, mia moglie sale le scale per prendere il treno per Varese. Ad un tratto alle sue spalle sente urla e pianti! Si accorge che un ragazzo sta litigando con una ragazza e ci sono pure spintoni. Mia moglie non è sorda come molti cittadini che girano la faccia dall’altra parte per paura, ed interviene in sua difesa. Risultato? Lo sconosciuto prende a calci tutto quello che trova sulla sua strada: cestini e spazzatura; molti cittadini scappano terrorizzati e poi inizia a rincorrere mia moglie, insultandola e minacciandola. La insegue, pronunciando mille parolacce, sino al treno. Mia moglie è terrorizzata ma poi fortunatamente l’esagitato desiste dal suo intento e sale su un altro treno, per Milano”.

Bocedi ha subito contattato le forze dell’ordine ed ora sono in corso accertamenti per rintracciare il ragazzo. Con il presidente anti-racket che torna a chiedere più sicurezza in zona stagione, “parliamo di problemi che io stesso avevo già segnalato in passato! Ora con mia moglie presenteremo una formale denuncia per l’accaduto”. Bocedi si rivolge al sindaco, Augusto Airoldi: “E’ una vergogna, signor sindaco! Si muova visto che lei ha la delega per la sicurezza a rendere sicuri i cittadini in quel luogo abitato da spacciatori e persone poco raccomandabili”.

16062021

22 Commenti

  1. Chiaramente tutta la comprensione e la vicinanza. Detto questo sig Bocedi sarebbe stato più credibile se queste prese di posizione le avesse fatte anche durante la passata amministrazione

    • Vogliamo farla finita di nascondersi sempre dietro alla passata amministrazione !!!!
      Avrà ed ha avuto le sue colpe ma rendiamoci conto che la presente amministrazione é assolutamente INEFFICIENTE. Solo chiacchiere e basta. Delusione più completa.

      • se vuole metterla così le ricordo che sotto la passata amministrazione una ragazza ha subito molto più di un tentativo di scippo … la realtà e che tutte le stazioni in tutte le città sono tendenzialmente posti insicuri se privi di controlli fissi

  2. Mi sembra di capire che col fatto che il signor Bocedi sia il presidente di un’associazione antiracket non c’entri proprio nulla con l’episodio accaduto, che rimane comunque grave.
    Vediamo pero’ di non confondere gli spacciatori con gli squilibrati!!!

    • Non ha detto solo spacciatori. Ha detto, anzi, scritto, spacciatori E persone poco raccomandabili.
      Medesima fonte di disagio.

    • Non ha detto solo spacciatori. Ha detto, anzi scritto, spacciatori E persone poco raccomandabili. Medesimo disagio.

  3. Interessante, siamo tornati ai tempi di Porro quando si diceva che il sindaco ha la delega per la sicurezza, mentre quando c’era Fagioli la delega pareva non esistere.

  4. Quindi anche il presidente dell’associazione anti-racket si rivolge al sindaco protestando per il livello di sicurezza insufficiente a Saronno e ricordandogli che proprio il sindaco ha la delega alla sicurezza.
    Molto bene, allora è vero che Airoldi sta dormendo come molti dicono !

  5. Mai così in basso la sicurezza alla stazione di Saronno , chi ha la delega alla sicurezza deve fare di più , così non si può andare avanti .

  6. Da una parte le parole di un Grande uomo ed uso la G maiuscola non a caso, una Persona che dovrebbe essere il fiore all’occhiello di Saronno, un esempio per tutti, dall’altra una persona sicuramente ineccepibile ed onesta ma totalmente Inadatta a fare il sindaco di una realtà importante e complessa come Saronno, a me pare una persona capitata li per caso che sta semplimente svolgendo il compitino..rattoppiamo 2 buchi, uno la, portiamo a termine i progetti delle giunte precedenti mettendoci qualche variazione qua e la, spendiamo parole di retorica per temi sociali vari ma stringi stringi sempre e solo aria aria aria…

      • Forse non conosci la Storia di Bocedi, una persona che è finita sotto tutela perché ha avuto il coraggio di dire NO…tu avresti avuto il coraggio??? Non hai nemmeno il coraggio di pubblicare il tuo nome…

        • Forse il disappunto era per le ingiuste critiche ad Airoldi e non per gli elogi a Bocedi. Non trova?

    • “città importante e complessa”… Mi viene da ridere…
      È un paese, che ha i problemi che hanno tutti i paesi di questi tempi. E il sindaco, lì da pochi mesi non è Mandrake. L’ordine pubblico spetta alle Forze dell’ordine e la. Polizia Ferroviaria (ma anche stradale) a Saronno non c’è mai (sicuramente per carenza d’organico). Certo in una stazione affollata le persone dovrebbero intervenire, non si può aspettare sempre i poliziotti….

  7. Cosa suggerisce Bocedi? Militari in stazione?
    Potremmo mettere un soldato in tenuta antisommossa in ogni via della Città, oppure dotare Saronno di telecamere a riconoscimento facciale come in Cina…anzi meglio ancora chiediamo ad Airoldi di istituire pena di morte

    • Oppure potremmo dare una sveglia ad Airoldi e dirgli di iniziare a mandare la Polizia Locale a fare controlli contro questa gente anzichè contro i boxer sexy al mercato (non so se vi ricordate l’articolo). Sì siamo al paradosso, la PL interviene per dei boxer mentre succedono queste cose !

Comments are closed.