SOLARO – Si è aperta ieri sera, con la Festa della Filosofia, la rassegna di eventi “Ritruass e ricumincià”, in occasione della festa patronale solarese dei santi Quirico e Giulitta.
Il giardino di Villa Borromeo d’Adda ha ospitato la presentazione della serie M di Antonio Scurati, docente alla Iulm e celebre scrittore, vincitore del Premio Strega 2019.

La serata si è incentrata sulla fragilità della democrazia, utile a tornare indietro nel tempo, nel 1919, gli anni del sorgere del fascismo italiano su cui la serie di romanzi documentari di Antonio Scurati si incentra.

“Parlare della trilogia di Antonio Scurati è fare un tuffo nel passato – ha affermato l’assessore alla Cultura solarese, Monica Beretta, in apertura dell’evento – anche con la nostra coscienza. Non possiamo essere quello che siamo senza la nostra storia”.

“Proprio in questi anni raccontati da Antonio Scurati – ha continuato l’assessore – Solaro è nata. Nel 1919 Solaro è divenuta comune, ma solo nell’anno successivo ha visto definiti i propri confini. Nel 1921, invece, si è tenuto il primo consiglio comunale, che ricorderemo sabato con una lettura recitata del primo consiglio comunale, con la presenza del sindaco Nilde Moretti. La città di Solaro ha scelto di ripartire con la cultura con eventi importanti. La cultura va finanziata; è il motore dell’Italia.”

Centocinquanta i presenti nella serata di ieri, decretando così un primo “tutto esaurito” per gli eventi culturali di questa rassegna.

“Come Alboversorio collaborazione con il comune di Solaro va avanti da sette anni – afferma Erasmo Silvio Storace, direttore artistico della Festa della Filosofia organizzata dall’associazione culturale Alboversorio – negli anni abbiamo notato un cambiamento molto importante nel nostro pubblico: nei primi anni le domande erano molto diverse, più generale. Abbiamo creato un pubblico affezionato che, negli anni, sta maturando”.

“Il comune di Solaro – aggiunge l’assessore Monica Beretta – ringrazia il personale dell’ufficio cultura, Alboversorio e Antonio Scurati che hanno reso possibile questo splendido evento per la cittadinanza”.

18062021

(in foto: il pubblico presente alla Festa della Filosofia con Antonio Scurati)

1 commento

Comments are closed.