SOLARO – Brutta avventura per due giovani cugini che dal Saronnese erano andati a fare una passeggiata a Como; a mezzanotte sul lungolago sono stati affrontati da tre giovinastri, uno dei quali arrivato col monopattino, che li hanno rapinati.

Il singolare episodio è accaduto l’altra notte: 20 e 18 anni, cugini fra loro e residenti a Solaro, sono stati avvicinati tra tre sconosciuti, con la scusa della richiesta di una sigaretta. Poi uno ha iniziato a chiedere denaro, strattonando uno dei cugini facendolo cadere al suolo. Proseguendo poi a minacciare sino a quando erano riusciti a prendere 80 euro dal portafoglio dell’altro cugino, quindi dandosi alla fuga. A seguire l’intervento di una pattuglia della polizia di Stato che era nelle vicinanze: il fermo del terzetto è stato quasi immediato ed i rapinatori sono finiti in carcere e devono ora rispondere di concorso in rapina aggravata. Fra loro anche un 27enne del Mali, in Italia senza dimora ed occupazione, che lo stesso giorno era andato alla biglietteria della stazione di Trenord di Como lago chiedendo soldi e quando i ferroviari l’avevano mandato via, aveva lanciato dei sassi contro un treno. Era finito in questura ed era stato denunciato; lasciati gli uffici di polizia era andato in un bar ed aveva infastidito i presenti, ancora chiedendo denaro. In cella, per la rapina ai due cugini, anche un 19enne del Marocco ed un 19enne originario della Tunisia. Quest’ultimo, al momento del fermo, era su un monopattino elettrico che si ritiene di provenienza furtiva.

(foto archivio: giovane in monopattino)

25062021

8 Commenti

    • Questo episodio é capitato a Como, d’accordo. Ma non é che a Saronno la situazione sicurezza sia meglio. Mi domando come faccia o meglio con quale faccia il sindaco abbia il coraggio di scrivere su Saronno Sette che .
      E’ meglio che invece di continuare a criticare i predecessori, e per correttezza dovrebbe criticare anche l’amministrazione porro, si guardasse e giudicasse su quanto l’attuale amministrazione NON sta facendo a riguardo.

  1. Ah, la sicurezza italiana…
    PS il quartiere della cassina ferrara ormai è il bronx… qualcuno si svegli

    • effettivamente il lungo lago di Como, dove è accaduto l’episodio, confina con la cassina Ferrara

      • Gentile Anonimo trattasi di un Post Scriptum, facente riferimento ad episodi accaduti nei giorni scorsi nel nostro quartiere. Sveglia

Comments are closed.