CERIANO LAGHETTO – Oggi alle 11 incontro dal prefetto di Monza, Patrizia Palmisani, sul caso Gianetti Ruote: in prefettura sono stati convocati proprietà e sindacati, per l’avvio di un confronto dopo l’avvio, sabato scorso, della procedura di licenziamento collettivo di tutti i 152 dipendenti della storica azienda fondata a Saronno nel 1880 e che produce ruote nella fabbrica di via D’Annunzio a Ceriano Laghetto.

Giovedì poi ulteriore incontro, alle 10.30, all’Assolombarda di Milano dove andranno anche i dipendenti ed i sindacalisti per un presidio; mentre la riunione delle parti di fronte alla Commissione attività produttive di Regione Lombardia è stata prevista alle 17.15, sempre a Milano. Due giorni dunque molti intensi per decidere il futuro dello stabilimento, che è di proprietà di un fondi di investimenti tedesco. Ieri nello stabilimento-gemello della “Gianetti Fad Wheel” a Carpenedolo nel Bresciano, i dipendenti hanno incrociato le braccia per uno sciopero di protesta per quel che sta accadendo a Ceriano. Davanti ai cancelli di via D’Annunzio intanto prosegue il presidio permanente dei lavoratori.

QUI TUTTI GLI ARTICOLI SULLA VICENDA

07072021