x

x

CARONNO PERTUSELLA – Il sindaco Marco Giudici risponde all’interrogazione presentata da Mattia Alfonsi, Michele Variato e Silvio Maiocchi sulle condizione del campo da calcio della frazione Bariola.

Rispondo alla vostra interrogazione a risposta scritta protocollata il giorno 24 giugno  avente ad oggetto “Situazione campo di calcio di Bariola”, comunicandovi che la vostra segnalazione sul taglio delle essenze cresciute spontanee è stata inviata all’ufficio competente il quale interverrà con il taglio quanto prima.

L’area oggetto di segnalazione è in stato di abbandono da molto tempo prima che iniziasse il mio primo incarico amministrativo. Pertanto ho dovuto fare una ricostruzione storica attingendo ai documenti depositati in Comune, alle dichiarazioni dei dipendenti che operano nel settore patrimonio da anni e dai soggetti coinvolti a vario titolo. Il campo di calcio è in stato di abbandono da circa 11 anni, dopo che la Caronnese Calcio, società che l’ha utilizzata per qualche anno dopo la sua realizzazione, ha espresso il suo disinteresse all’utilizzo, per motivi legati alle condizioni di gioco e alla promiscuità degli spazi a servizio.

L’Amministrazione Comunale ha già discusso in più occasioni la possibile condizione per il recupero, considerando anche l’ipotesi di cedere in comodato d’uso l’area alle 2 società sportive, che solo nell’immediato periodo antecedente al Covid19 e in simultanea ne hanno fatto richiesta. La mia scelta prevalente è quella di un recupero dell’area da parte della Pubblica Amministrazione prevedendo la realizzazione di spazi per la pratica sportiva in forma libera, fruibile direttamente dalla popolazione residente.

L’ampia superficie renderebbe possibile la fruizione dell’area anche per altre funzioni che saranno approfondite nella fase progettuale, prevedendo anche il coinvolgimento e la partecipazione dei cittadini.

Segnalo che intendimenti politici diversi, che dovessero privilegiare la cessione dell’area a una società sportiva, con l’utilizzo esclusivo dell’area, devono prevedere l’ indizione di bandi pubblici, o in via preliminare richiesta di manifestazione pubblica di interesse.

Concludo ricordando che il campo di calcio di Bariola non è l’unica area pubblica abbandonata costata ai cittadini centinaia di migliaia di euro. L’esperienza dovrebbe suggerire di non ripetere gli errori fatti in passato nell’elaborare proposte che danno visibilità al momento ma non reggono alla prova del tempo.

Abbiamo ben chiaro che queste aree devono essere recuperate e lo faremo in base alle risorse economiche che mano a mano si rendono disponibili e alle priorità d’intervento imposto dal limitato numero del personale comunale che deve istruire le pratiche per la progettazione e la realizzazione delle opere (sull’assunzione del personale comunale rimando alla precedente interpellanza con cui avete avuto ampia risposta scritta).

E’ di recente approvazione Il bilancio comunale di previsione e l’allegato piano triennale delle opere pubbliche da realizzare. Stante i numerosi interventi previsti sul territorio non è possibile dare seguito ad altre progettazioni nel 2021, confido si possa inserire il recupero di tale area nelle annualità successive 2022/2023.

(foto archivio)

13072021