SARONNO – “Dal giorno 19 luglio al giorno 23 luglio verranno arredati tutti gli studi medici, le sale visita, le sale d’attesa con abbinati video dispaly di chiamata per i pazienti. Sarà arredata la sala multidisciplinare per incontri specialistici ed informativi. Finalmente il reparto Day hospital oncologico a breve sarà ultimato”. A dare la buona notizia la presidente di Saronno point onlus, Marilena Borghetti. Il suo sodalizio si sta impegnando, con raccolte di fondi e volontariato, da realizzare questo progetto.
Continua Borghetti: “Proseguiranno altri lavori di maquillage nella corsia ed all’ingresso del reparto, questo per migliorare l’ impatto dell’immagine ospedaliera a volte troppo greve per i pazienti. L’associazione proseguirà tutte le sue attività ed il trasporto gratuito dei pazienti oncologici in difficoltà. Appena tutto pronto, sarà nostra cura invitare tutti voi, le maestranze e tutti i cittadini all’inagurazione del reparto fiore all’occhiello del comprensorio saronnese. Un doveroso grazie a tutte le persone, amici, associazioni e simpatizzanti per le loro importanti offerte , aiuto importatissimo a Saronno point per realizzare un obiettivo tanto voluto dal primario Claudio Verusio; da Roberta Tagliasacchi, direttore sanitario dell’ospedale di Saronno e dal direttore generale Eugenio Porfido. Saronno point è sempre vicina a chi soffre; grazie di cuore a tutti voi. Senza di voi non faremo nulla”.
14072021

9 Commenti

  1. Bravissimi Saronno Point. Ma davvero a ASST mancavano i soldi x questi arredi? Come ai solito Ospedale di Saronno ultimo della lista?

  2. Vedendovi tutti i giorni impegnati nel reparto siamo tutti contenti del vostro aiuto. Speriamo presto nella nuove sale di attesa perché è faticosa l’attesa .

  3. Siete tutti molto bravi , peccatio che dovete fare voi quello che dovrebbe fare un governo ed un ministro della salute. Brava Saronno Point

  4. Grazie a tutti I soci di Saronno Point sempre impegnati tutto l’anno. Sempre disponibili per ogni evenienza. CESARINA .

  5. Forse ci si dimentica che le opere ristrutturazione del reparto sono state effettuate dalla ASST Valle Olona tramite finanziamento regionale.

Comments are closed.