SARONNO – La conformazione della strada, i comportamenti degli automobilisti, il traffico, la scarsa attenzione: nelle ultime ore saronnesi e automobilisti si sono confrontati sulla pericolosità di via Parma l’arteria, una sorta di tangenzialina estera, che collega la rotonda tra via Varese e via Lombardia con quella che dà l’accesso all’A9 Milano-Como.

E’ una delle più trafficate del Saronnese tanto che code e rallentamenti soprattutto nell’ultimo tratto all’altezza della rotatoria con via Sampietro sono praticamente costanti. E non solo. E’ stata teatro di diversi gravi incidenti. L’ultimo sabato mattina in cui ha perso la vita il 28enne di Barlassina, ma originario di Cerro, Marco Barilatti. 

La notizia ha presto fatto il giro della città e si è parlato molto del traffico e della pericolosità dell’arteria. Un dibattito particolarmente intenso anche sui social network dove non sono mancati messaggi di vicinanza alla famiglia del 28enne e proposte concrete. C’è chi ha ipotizzato cordoli per evitare i passaggi di corsia, chi ha chiesto un miglioramento della segnaletica e chi ancora ha raccontato dei tanti “incidenti mancati” che si vedono per un mix di distrazione e mancato rispetto delle norme.

A chiarire cosa sia accaduto sabato mattina quando si è verificato l’impatto tra la moto del 28enne e la Seat Ibiza con a bordo un 23enne ed un 34enne saranno i carabinieri della compagnia di Saronno ma certo in città il dibattito sulla sicurezza stradale è tornato prepotentemente all’ordine del giorno.

Saronno, incidente moto contro Ibiza: schianto mortale in via Parma
Originario di Cerro ma residente a Barlassina il 28enne vittima dell’incidente mortale di Saronno

8 Commenti

  1. cordoli per evitare i passaggi di corsia… UN GENIO!!! Così in caso di un guasto a un auto si blocca il mondo

  2. Basterebbe rispettare le regole e i segnali stradali, in quel punto striscia continua non si può fare inversione, si arriva alla rotonda successiva e se vuoi torni indietro altrimenti fai carburante in un altro distributore….

  3. La stessa cosa avviene 500 m. più avanti in direzione Monza…gli ingressi e le uscite da via Grieg nonostante la linea continua la gente fa quello che vuole…ci passo almeno 2 volte al giorno…mai visto un vigile!!!

    • Assumiamo 50 , 100 vigili e li mettiamo dove ci sono problemi, basta il cittadino DEVE rispettare le regole ma noi italiani siamo idioti , codici della strada, covid, tasse ecc , ma abbiamo bisogno sempre di una guardia x fare il nostro dovere ? .

  4. Sicuramente va fatta una segnaletica orizzontale molto evidente, magari con una doppia linea continua in mezzo alla strada, poi l’ultimo tratto della via Sampietro va fatto a doppio senso con una rotonda all’immissione sulla varesina per alleggerire il traffico nell’ultimo tratto di via Parma.
    Eventualmente si può fare una rotatoria in prossimità dei distributori (magari con i distributori che contribuiscono in parte alla realizzazione).

Comments are closed.