COGLIATE – Approderà anche sui banchi del consiglio comunale di Cogliate la vicenda del licenziamento di massa dei lavoratori della Gianetti Ruote di Ceriano Laghetto, grazie a una mozione presentata dal gruppo di opposizione Uniti per Cogliate. La lista civica di minoranza, con questo atto, intende mantenere alta l’attenzione sulla questione e sulla situazione dei lavoratori dello stabilimento.

Nel documento presentato dai consiglieri del gruppo si ripercorrono tutte le tappe della vicenda, sottolineando in particolare le modalità inaccettabili. “Perdere il lavoro è già un grosso problema – sostiene Upc – essere poi licenziati in questo modo, con una mail, senza alcun preavviso, senza alcun altro tipo di confronto o dialogo, è una brutalità che calpesta la dignità di lavoratori che hanno sempre mostrato dedizione al lavoro e attaccamento all’azienda”. Nel testo viene inoltre fatto un riferimento allo sblocco dei licenziamenti e all’accordo tra Governo e parti sociali che impegna le aziende a esaurire gli ammortizzatori sociali a disposizione prima di procedere alla risoluzione dei rapporti di lavoro. “Un impegno che purtroppo risulta essere disatteso”.

“Alla luce delle più recenti notizie che mostrano la possibilità di altre imprese intenzionate all’acquisto e della convocazione che c’è stata per il 22 luglio al Ministero dello Sviluppo economico – afferma il capogruppo Upc, Vincenzo Di Paolo – è importante che anche il nostro consiglio comunale esprima ufficialmente vicinanza e solidarietà alle lavoratrici e ai lavoratori della Gianetti, chiedendo che venga fatto da parte delle istituzioni coinvolte tutto il possibile per l’individuazione di un soggetto acquirente che possa dare continuità alla produzione industriale, senza interromperne l’attività”. “Questo atto – prosegue Di Paolo – non è soltanto una formalità ma il segno di un impegno concreto e condiviso delle istituzioni locali.” La mozione si conclude infatti con una serie di richieste all’Amministrazione, per continuare a presidiare i tavoli istituzionali in coordinamento con gli altri Comuni e la Provincia, e a programmare tutte le azioni di sostegno nei confronti dei lavoratori”.

Fondata nel 1880 a Saronno la Gianetti ruote ha oggi sede in via Stabilimenti a Ceriano Laghetto dove conta 152 dipendenti. Attualmente produce ruote per camion e per le celebri motociclette della Harley Davidson. E’ di proprietà di un fondo investimenti tedesco, che controlla anche molte altre aziende in svariati settori compreso quello dei giocattoli e del modellismo. E’ ferma dal 3 luglio quando è stata inviata la mail che annunciava lo stop dell’attività nello stabilimento cerianese e l’intenzione di procedere con il licenziamento collettivo.

QUI TUTTI GLI ARTICOLI SULLA VICENDA

(foto: gli attivisti di Upc Cogliate)

21072021

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.