SARONNO –  E’ stato nelle scorse ore sui social il Comune di Rovello Porro fra i primi a riepilogare, con un chiaro schema, tutte le regole incluse nel così detto “decreto green pass” appena varato dal Governo per l’emergenza coronavirus.

Il Green Pass – valido per chi abbia avuto almeno una dose di vaccino, abbia fatto un tampone negativo nelle 48 ore precedenti o sia guarito dal covid nei sei mesi precedenti – servirà dal 6 agosto per:

accedere ai tavoli al chiuso di bar e ristoranti (mentre non sarà invece necessario per consumare al bancone, anche se al chiuso);

spettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportive;

musei, mostre e luoghi della cultura;

piscine, centri natatori, palestre, sport di squadra, centri benessere, anche all’interno di strutture ricettive, limitatamente alle attività al chiuso;

sagre e fiere, convegni e congressi;

centri termali, parchi tematici e di divertimento;

centri culturali, centri sociali e ricreativi, limitatamente alle attività al chiuso e con esclusione dei centri educativi per l’infanzia, compresi i centri estivi, e le relative attività di ristorazione;

attività di sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò;

concorsi pubblici. 

Le disposizioni non si applicano ai soggetti esclusi per età dalla campagna vaccinale e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri definiti con circolare del Ministero della Salute. 

Treni e trasporti pubblici non sono al momento soggetti al Green pass per far entrare i passeggeri. 

Le discoteche restano chiuse (e in prima battuta beneficeranno di un fondo da 20 milioni di euro come ristori). 

Lo stato di emergenza è prorogato al 31 dicembre 2021.

23072021

2 Commenti

  1. Il Green Pass – valido per chi abbia avuto almeno una dose di vaccino, abbia fatto un tampone negativo nelle 48 ore precedenti o sia guarito dal covid nei sei mesi precedenti –
    ERRATO! ORA È : SIA GUARITO DAL COVID NEI 12 MESI PRECEDENTI!

  2. Per le persone guarite da Covid basterà una sola dose di vaccino entro 12 mesi dal primo tampone negativo dopo la malattia. Lo stabilisce una circolare del Ministero della Salute, firmata dal direttore generale della Prevenzione Gianni Rezza

Comments are closed.