SARONNO – Il doppio ma sofferto (in gara 2) successo della capolista Inox Team Saronno nel derby di domenica contro la Rheavendors Caronno tiene banco fra i tifosi locali del batti e corri.

Larry Castro, manager saronnese, è contento del risultato: “E’ stata una giornata fondamentale, abbiamo mostrato grande intensità, quella che ci vuole per arrivare in finale di campionato. Ed eravamo pure reduci dalla finale di Coppa delle Coppe”. Tornando al derby, “abbiamo per qualche momento ricordato l’esperienza con l’Olympia Haarlem quando alla fine avevamo perso. Stavolta abbiamo tenuto bene, sono contento del lavoro svolto in questa occasione dalle ragazze”. Il decisivo bunt finale di Arianna Nicolini? “Visto che si confrontavnao grandi lanciatrici, l’ipotesi di arrivare agli extra inning non era certo remota e ci eravamo preparati” conclude il tecnici saronnese.

Sull’altro fronte a parlare è il manager della Rheavendors Caronno, Argenis Blanco: “Partiamo da gara 2, iniziata male come gara 1 ma alla fine persa solo su una giocata molto particolare. Grande rammarico, perdere così dà un po’ fastidio ma fa parte del gioco. L’atteggiamento è stato quello giusto, spiace uscirne sconfitti per un errore fa il gioco è anche così, sono contento della prova complessiva della mia squadra”.

(foto: Larry Castro, manager del Saronno, durante il derby di domenica)

30082021