TRADATE – Momenti concitati all’ospedale “Galmarini” di Tradate dove l’altra notte sono dovuti accorrere i carabinieri per riportare la calma. A dare in escandescenze, erano da poco passare le 0.15, un uomo di Castiglione Olona: diceva di volere vedere la figlia, da poco rimasta coinvolta in un incidente stradale. Ma aveva sbagliato indirizzo: la ragazza era stata ricoverata a Varese e non a Tradate. Lui è arrivato in sala d’attesa, il personale ha cercato di fargli presente che la sua parente non era lì ma lui ha reagito con violenza: si è messo ad urlare ed ha mandato in frantumi una vetrata.

A seguire l’arrivo di una pattuglia della Compagnia di Saronno, su richiesta del personale sanitario: i tutori dell’ordine lo hanno infine tranquillizzato, identificato e denunciato a piede libero per danneggiamenti.

(foto archivio: l’ospedale “Galmarini” di Tradate. E’ dove l’altra notte si è svolto il concitato episodio che ha portato alla denuncia a piede libero di un uomo di Castiglione Olona, che aveva sbagliato indirizzo)

02092021