SARONNO – Ultimo giorno a Saronno per il prevosto don Armando Cattaneo che ha guidato la comunità pastorale Crocifisso risorto negli ultimi 9 anni. Durante il mese di settembre saranno organizzati diversi momenti per salutare il religioso che si trasferisce a Milano ma da oggi il trasloco è effettivo.

“Dopo 9 anni è un avvicendamento normale all’interno della chiesa – aveva commentato il prevosto a giugno quando era stata resa nota la notizia – ma non per questo è meno difficile. La mia famiglia è Saronno e nessuno toglierà mai questa comunità dal mio cuore”.

Arrivato a Saronno nel 2012, in sostituzione di monsignor Maurizio Rolla nominato vicario episcopale della zona di Lecco don Armando era stato precedentemente vicario episcopale di Monza, dove guidava 153 parrocchie. Ha 71 anni ed è originario di Bareggio. Nei suoi 9 anni a Saronno ha preso diverse iniziative che hanno lasciato il segno nella comunità come la svolta green delle parrocchie (con gli investimenti nel fotovoltaico e i rinnovamenti degli impianti), l’impegno per i profughi con la creazione dello spazio d’accoglienza nella casa parrocchiale e il forte legame creato con il centro culturale islamico cittadino. Da ricordare anche l’impegno per preservare i tesori artistici ed architettonici cittadini soprattutto del Santuario e della chiesa di San Francesco.

Il nuovo prevosto e responsabile della comunità pastorale di Saronno sarà don Claudio Galimberti. Don Claudio è nato a Meda nel 1952 ed è stato ordinato prete nel 1976. E’ stato parroco e responsabile della comunità pastorale “Santa Croce” in Garbagnate Milanese.

 

7 Commenti

  1. Per i profughi aiuti di stato, fotovoltaico incentivi di stato , rifacimenti artisti paga ministero beni culturali. La salvezza non è così gratuita

    • La vita non è solo area feste e sagra delle salamelle, crescendo scoprirai che ci sono altri valori.

Comments are closed.