SARONNO – Con l’intitolazione del parco di via King si è aperto l’anno di eventi per ricordare e celebrare Maria Lattuada saronnese ex assessore e consigliere comunale che ha dato tanto alla città segnando l’arrivo della Casa di Pronta Accoglienza e del Villaggio Sos.

Nell’area verde, per altro nei pressi delle strutture nate per l’attività della Saronnese stamattina il comitato ha radutato tanti volti noti della società civile e autorità comunali.

A tratteggiare la figura di Maria Lattuada Emiro Fresc presidente del comitato che sta lavorando a diversi progetti per ricordare le sue opere e il suo contributo alla comunità saronnese. Intenso anche il discorso del sindaco Augusto Airoldi che ha ricorda la grande riservatezza della saronnese e il suo impegno per la comunità unico obiettivo del suo agire. Commosso il ricordo del familiare Paolo Conte nel ricordare la capacità di Maria Lattuada di coinvolgere gli altri nel suo impegno.

A chiudere la cerimonia la benezione dell’ex prevosto don Angelo Centemeri e l’invito di Emiro Fresc “a ritrovarsi tra un anno per completare la targa con il risultato del percorso che faremo insieme alla città”.