VARESE – “Non possiamo che essere soddisfatti: con un grosso aiuto da parte del Governo, Regione Lombardia ci ha ascoltati e ha aggiunto una considerevole somma, oltre 9 milioni di euro di fondi propri, sulla Dote Scuola. A questo punto, ci auguriamo che le 45mila famiglie lombarde che erano state ammesse, ma non finanziate, di cui 3294 del varesotto, molte delle quali ci avevano segnalato il disagio, ricevano tutte un contributo per l’acquisto di libri di testo, materiale didattico, tecnologia”, è soddisfatto il consigliere regionale del Pd Samuele Astuti, che proprio martedì scorso aveva presentato sul tema una question time.

“Voglio solo ricordare- sottolinea Astuti- che l’assessore regionale all’Istruzione aveva ammesso candidamente che in alcune province quasi il 50 per cento delle famiglie non aveva ricevuto i finanziamenti del bando Dote scuola – Materiale didattico. E noi avevamo prontamente sollecitato la Giunta Fontana a intervenire. Soprattutto, l’errore quest’anno era stato quello di aver tenuto aperto il bando per un periodo più breve del solito. Ma il problema vero stava nel fatto di non aver postato a bilancio più risorse proprie, adeguandosi anche ai fondi aggiuntivi messi in campo in questi mesi dagli ultimi governi e destinati alle scuole per sostenere con strumenti digitali le famiglie sprovviste e meno abbienti”.

14/09/2021

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.