MILANO – “Nella giornata di ieri è stato reso noto dalla Struttura Commissariale che l’avvio della somministrazione delle dosi addizionali di vaccino anti-covid-19, la cosiddetta “terza dose”, è previsto per lunedì 20 settembre a partire dai soggetti maggiormente esposti o a maggior rischio di malattia grave”. Lo si legge in una nota di Regione Lombardia. “Si inizierà – prosegue la nota – dai pazienti trapiantati di organo solido e di cellule staminali ematopoietiche e si proseguirà con le altre categorie di pazienti immunocompromessi, come i pazienti in chemioterapia. In attesa della puntuale definizione della popolazione target da parte del Ministero della Salute, l’Unità di Crisi di Regione Lombardia ha già definito le attività e le priorità per l’elaborazione del piano operativo per la somministrazione di dosi addizionali e dosi booster”.

“Tale piano, dopo la condivisione con le Ats, le Asst e le rappresentanze dei medici di medicina generale, dei pediatri di libera scelta, delle farmacie – conclude la nota – sarà presentato ufficialmente la prossima settimana in conferenza stampa”.

(foto archivio: il governatore della Lombardia, Attilio Fontana)

14092021

1 commento

  1. Dai Fontana non dire così il leader del tuo partito ha appena detto che i vaccini scatenano le mutazione del virus, i fratellini patrioti che è dittatura sanitaria…
    Ma scherzi a parte non prova vergogna per chi la sostiene?

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.