SARONNO – Un sabato sera di riflessione e di preghiera nella suggestiva cornice del Santuario del Beato Padre Monti in via Legnani è quello che hanno vissuto ieri sera i saronnesi che hanno partecipato all’accoglienza della statua della Madonna di Oropa Pellegrina.

Alle 21 la statua collocata alla sinistra dell’altare del Santuario è stata al centro della celebrazione religiosa che segna l’inizio della festa dedicata al Beato. Presenti oltre ai fedeli anche una nutrita delegazione di Unitalsi e il consigliere comunale Luca Davide.

Come spiega Wikipedia “la statua gotica della Madonna nera che si venera nel santuario di Oropa è della prima metà del Trecento ed è stata realizzata in legno dal cosiddetto maestro della Madonna di Oropa, scultore e intagliatore valdostano dal nome sconosciuto attivo tra la fine del XIII secolo e gli inizi del XIV secolo. Alla Vergine sono attribuiti numerosi miracoli e grazie particolari”. La statua ha anche alcune particolarità come il fatto che “nonostante il tempo, non presenti alcuna traccia di tarlatura e di logoramento;questa caratteristica fu descritta per la prima volta nel 1609 dal vescovo di Vercelli Giovanni Stefano Ferrero”.

Le celebrazioni proseguiranno oggi con le messe festive con preghiera al Beato. Dalle 15,30 ci sarà l’accoglienza dei malati con l’aiuto di Unitalsi con recita del rosario e messa al Santuario di Padre Monti a partire dalle 16.

19092021