SARONNO –   Dopo il recente David di Donatello per il trucco conquistato da Andrea Leanza, questa settimana altre due eccellenze cittadine fanno parlare di loro.

Innanzitutto, le congratulazioni dell’Amministrazione, a nome della città, vanno a Giorgio Fontana, giovane scrittore saronnese vincitore del Premio Bagutta 2021.

Un secondo motivo di soddisfazione arriva invece dal Teatro Bellini di Catania, che tra le scenografie per l’allestimento della “Norma” (che vede protagonista Giuditta Pasta) in programmazione giovedì 23 settembre, ha inserito anche alcuni oggetti della raccolta Museale “Giuditta Pasta – La Divina” della nostra città, tra cui i tendaggi, che riproducono fedelmente la tappezzeria della villa di Blevio dove visse fino alla sua morte la grande interprete.

“Siamo fieri di aver contribuito a questa particolare riproposizione della ‘Norma’ – commenta l’assessore alla Cultura, Laura Succi, che, con un suo video, ha partecipato alla conferenza stampa di presentazione dello spettacolo al Bellini – opera a cui Giuditta Pasta era particolarmente legata.La soddisfazione per l’apprezzamento rivolto al nostro  Museo si unisce alla consapevolezza della presenza in città di risorse culturali e artistiche di alto livello, come testimonia il premio a Fontana, conferitogli a dimostrazione del grande talento e della passione con cui riesce a trattare temi sociali,che sarà nostro compito valorizzare al meglio”.

Per suggellare questa collaborazione, è stata organizzata la proiezione della diretta su Rai5 della “Norma” di Catania al Cinema Prealpi giovedì 23 settembre, alle 20.45 (ingresso gratuito con green pass e prenotazione obbligatoria).

“Avevamo promesso una città sconfinata all’inizio del nostro mandato amministrativo – commenta il sindaco Augusto Airoldi – e mai come in settimane come questa possiamo dire che grazie ai nostri talenti saronnesi premiati in questi mesi e al lavoro della nostra amministrazione, per esempio con lo spettacolo di Catania legato alla nostra Giuditta Pasta, siamo orgogliosi di essere in sintonia con le eccellenze che Saronno esprime e con la missione che ci hanno dato i cittadini nel meritato rilancio di una grande città. Missione che, come dimostra l’accordo che abbiamo fatto con l’accademia di Brera, avrà un respiro lungo e sconfinato nei prossimi anni”.

21092021