LIMBIATE – Era l’alba di oggi 25 settembre quando fiamme di proporzioni piuttosto preoccupanti si sono propagate dall’ex Snia di Varedo, la fabbrica abbandonata posizionata al confine con Limbiate.

Sul posto si sono portati i vigili del fuoco, con cinque mezzi tra botti e autopompe, impegnati ormai da diverse ore per contenere l’incendio: due autopompe dal distaccamento di Desio e Bovisio Masciago, due autobotti dal comando di Monza e dal distaccamento di Vimercate, un’autoscala dalla centrale di Monza. In un secondo momento, un’autopompa del distaccamento di Milano è sopraggiunta in supporto alle operazioni. Anche i carabinieri, i sindaci dei due comuni, Filippo Vergani di Varedo e Antonio Romeo di Limbiate, e gli agenti delle due polizie locali sono ferme ai confini dell’area circoscritta per monitorare la situazione. Il fumo nero è stato da subito visibile anche in molti comuni della Brianza e i residenti nella zona tra Varedo e Limbiate si sono barricati in casa con le finestre chiuse per il forte odore.

L’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente sta già effettuando le analisi per esprimere una valutazione della situazione relativa all’inquinamento dell’aria.
25092021
(foto: dalla pagina facebook del Comune di Limbiate)

1 commento

Comments are closed.