VAREDO / SARONNO – Lo scorso fine settimana il furioso incendio nell’ex Snia di Varedo dove sono bruciati i rifiuti stipati in un vecchio capannone, la puzza era arrivata sino a Saronno ed al Saronnese. Ora la questione è anche politica.

“È veramente scandaloso e vergognoso il comportamento del Partito democratico e del Movimento 5 Stelle: per anni si sono disinteressati della sicurezza, quando noi denunciavamo, a Varedo e non solo, le criticità. E oggi vengono a farci la morale”. Così il vicecapogruppo del Carroccio al Pirellone Andrea Monti, assessore comunale a Lazzate, replica alle polemiche di Pd e M5S dopo l’incendio all’ex Snia di Varedo.

“Per anni queste “anime belle” ci hanno detto che noi della Lega esageravamo, in tema di sicurezza, e per anni hanno fatto entrare chiunque a casa nostra, lasciando scorrazzare impunemente i peggiori delinquenti. E quando protestavamo, ci dicevano che eravamo brutti e cattivi. Oggi gli stessi tornano alla carica sulla vicenda dell’incendio di Varedo non perdendo occasione per soffiare sulle paure della gente, fingendo di ignorare che non c’è alcun dato nascosto dell’Agenzia regionale per la protezione dell’Ambiente. Arpa ha già comunicato tutti i dati in suo possesso, che dimostrano che i rifiuti andati a fuoco erano già stati catalogati come non pericolosi e che nel plume dei fiumi non sono presenti concentrazioni tossiche pericolose; eppure c’è chi gioca a fare il cospirazionista. E questo è riprovevole”, prosegue Monti. Che aggiunge: “Bene il sindaco di Varedo, che ha fatto quanto in suo potere e anche di più, ed un plauso all’assessore regionale Cattaneo che si è immediatamente recato sul luogo del disastro. Aspettiamo a Varedo anche il prefetto, perché qui c’è un problema enorme di sicurezza e non si può certo pretendere che sia il sindaco con la polizia locale a gestire l’ordine pubblico. Noi lo diciamo da tempo”.

28092021

7 Commenti

  1. “Aspettiamo a Varedo anche il prefetto, perché qui c’è un problema enorme di sicurezza e non si può certo pretendere che sia il sindaco con la polizia locale a gestire l’ordine pubblico.”
    Ditelo anche a parte dell’opposizione a Saronno che invece pretenderebbe che gli attuali amministratori riuscissero a risolvere i problemi di sicurezza di una cittadina come Saronno.

    Sia chiaro concordo con voi, ma è anche vero che al momento siete voi in regione e siete voi ad avere i vari assessorati, quindi è più che lecito attendersi di più su queste tematiche e sullo smaltimento dei rifiuti (anziché fare consigli urgenti per riattivare l’attività venatoria). Il traffico di rifiuti e lo smaltimento illegale sono problemi seri e i casi accertati finora nel nostro territorio hanno mostrato una realtà grave. Quindi non abbassare la guardia e smetterla di accusare gli altri (tra l’altro non vedo cosa c’entrino qui le solite polemiche sul far entrare tutti, ecc. ecc.

    • Basta vedere il vicesceriffo di Ceriano che stranamente si reca laddove non governa la lega mentre sfugge altrei paesi… Ma è solo una coincidenza…. Purtroppo il livello è basso

  2. Ma basta non e’ normale che ci siano 2000 tonnellate accatastate, non e’ normale che avvengano incendi, e non e’ certo il primo, non ci sono adeguati controlli e prevenzione. Tutto qui.
    Al posto di scagliare invettive, fatevi un gran bell’esame di coscienza! E lavorate meglio.

  3. Tipo quella da vicesindaco di un paese andare nel paese confinante casualmente di diverso colore politico a farsi 1 selfie?

  4. Monti le sue parole le dica ai suoi ” colleghi ” cresciuti all ombra di suo padre ( grande senatore senza ironie ) che non hanno imparato nulla da lui. Se un comune non riesce a smaltire intervenga regione e pignori il bene , poi le cose cambieranno , prefetto assente ? Procura 3 anni , boh. Il resto polemiche politiche mentre respiriamo veleni.

Comments are closed.