GERENZANO – Con un investimento di 37 mila euro, 30 mila messi a disposizione da Regione Lombardia, al Parco degli aironi di via Inglesina sono arrivati i “giochi inclusivi”. La Regione ha infatti messo a disposizione 855 mila e 932 euro per finanziare 29 progetti per parchi inclusivi, su spinta dell’assessore alla famiglia, solidarietà sociale, disabilità e pari opportunità, Alessandra Locatelli. Ed un finanziamento è dunque andato a Gerenzano.

Il Comune gerenzanese ha infatti partecipato e vinto il bando regionale, che ha permesso di ottenere questo contributo di 30 mila euro a fondo perduto, sottolinea l’assessore comunale ai Lavori pubblici, Emanuele Pini, “che si aggiunge ad altri 7 mila euro reperiti nel bilancio comunale, per l’acquisto dei giochi”.

L’area gioco del Parco degli aironi è stata quindi ora rinnovata.

Partito come cava e poi recuperato nel 2005, adesso gestito da Ardea onlus, vanta 45 ettari di verde e nuovi giochi, più sicuri e di ultima generazione. Con “giochi inclusivi” si intende strutture che garantiscano la fruibilità da parte bambini con qualsiasi abilità motoria e cognitiva, senza dover ricorre a un adattamento del gioco o all’aiuto da parte degli adulti.

L’amministrazione civica ricorda i problemi affrontati in questo stesso ambito, ovvero il vandalismo verso le strutture del parco e il danneggiamento a causa delle intemperie, sperando che non si vada incontro alle stesse questioni.

(foto: i giochi inclusivi sono arrivati al Parco aironi)

01102021