SARONNO – In questi giorni i tecnici di Saronno Servizi hanno lavorato al massimo ma non c’è stato niente da fare. Il guasto elettrico all’interruttore di potenza ha bruciato la nuova pompa del pozzo di via San Giuseppe della rete idrica saronnese.

Il dispositivo era stato sostituito lo scorso mese di maggio ma purtroppo è nuovamente ko. Si tratta di una componente decisamente complessa che si trova ad una profondità di 90 metri circostanza che rende l’intervento di manutezione e sostituzione decisamente sospetto.

Con una tempestiva mobilitazione, iniziata già domenica, e un’attenta conoscenza del mercato i tecnici di Saronno Servizi hanno trovato una nuova pompa e una società specializzata per la sostituzione. L’intervento sarà realizzato nella mattinata di venerdì.

I tecnici dell’exc municipalizzata hanno provveduto a ritarare l’intera rete saronnese formata da 6 pezzi compleso quello al momento fuoriuso in modo da ridurre al minimo i disagi. Cali di pressione soprattutto nei piani alti dei palazzi e negli orari di punta, ossia al mattino e alla sera, quando c’è più richiesta d’acqua saranno possibili a macchia di leopardo nell’intera città.