VENEGONO INFERIORE – “Attila è tornato!” Così inizia la nota degli attivisti di 100% animalisti in merito all’operazione, attivata ormai da diversi mesi contro la caccia.

“Ancora una volta viene confermata la latitanza delle istituzioni che permettono ai cacciatori di agire indisturbati e cacciare da altane. La mattanza degli Animali al parco Pineta continua, gli spari si sentono vicini alla case, famiglie che non osano più mettere il piede fuori di casa per il timore di essere colpiti. Stiamo parlando di un parco, di un paradiso dove gli animali dovrebbero vivere in armonia con la natura, non ci sono parole per definire questo scempio quotidiano”.

Ma cosa è successo esattamente? Nella serata di venerdì 15 ottobre, militanti del Movimento Centopercentoanimalisti, dopo una breve perlustrazione pomeridiana, si sono recati al parco pineta a Venegono Inferiore ed hanno divelto l’ennesima altana usata per la caccia. “Come promesso, la lotta ai cacciatori e ai loro fiancheggiatori continua. Nessuna tregua agli aguzzini!”

5 Commenti

  1. Purtroppo la lobby delle armi è della caccia, appoggiata da una precisa parte politica, è molto potente

Comments are closed.