LEGNANO – Siamo alla quarta giornata di campionato e, per l’Amor, è importante portare a casa punti e confermare la tenacia mostrata nelle scorse partite, si trova contro un’ancora imbattuta Legnanese reduce da un pareggio in trasferta.

Il match, che prospetta spettacolo, inizia subito in salita per i padroni di casa: al 2′ Marranzano con una grande giocata spalle alla porta scavalca la linea difensiva Legnanese servendo Aloardi che fredda Avallone, 0-1. La squadra di casa si trova già sotto di una rete dopo 2 minuti e si riversa in avanti per pareggiare i conti, al 15′ Lovera salva il vantaggio dell’Amor con una grande parata su Rimoldi. Al 25′ Rimoldi, che si dimostra il più pericoloso tra i giocatori Legnanesi, serve in area Gagliotti che deve finalizzare quello che è un rigore in movimento, Lovera non può nulla e il Legnanese non sbaglia sotto porta: 1-1. La partita continua in una perfetta parità sia tattica che fisica dove nessuna delle due formazioni prevale sull’altra, si conclude senza altri colpi di scena il primo tempo regolamentare.

Le formazioni tornano in campo per un secondo tempo tutto da seguire, al 51′ ancora Rimoldi pericoloso su un angolo, il numero 7 impatta bene il pallone che però finisce di poco sul fondo. Una manciata di minuti dopo l’Amor trova il vantaggio con il subentrato Rubino: palla raccolta fuori area dal numero 19 il quale lascia partire una grande conclusione a giro che si va ad insaccare sotto l’incrocio dei pali. E’ un grande tiro da fuori che riporta l’ago della bilancia in favore della squadra ospite, 1-2.
La Legnanese non ci sta e riesce al 65′ a rimontare la squadra ospite: Ortica stoppa la palla sulla trequarti e serve Shahini che con una grande finta di tiro disorienta la linea difensiva dell’Amor per poi servire Lualdi che deve solo spingere in rete, 2-2.
Al 69′ l’Amor trema: Lovera sbaglia un disimpegno e serve involontariamente l’attacco Legnanese, Lualdi calcia a botta sicura ma il portiere in forza all’Amor riesce a salvare e a rimediare al suo stesso errore, si resta in pareggio. L’Amor sfiora il gol del vantaggio con Marranzano che per pochi centimetri non riesce a concretizzare sotto porta.
La Legnanese si ritrova in dieci a pochi minuti dalla fine, Berisha riceve il secondo giallo ed è costretto a lasciare il campo.
Il triplice fischio sancisce la fine del match che termina sul 2-2, qualche rimpianto per le due squadre che hanno più volte sfiorato il vantaggio. L’Amor ritrova dunque un punto dopo due sconfitte casalinghe e soprattutto si riconferma una squadra unita e temibile. Alessio Cattaneo

Legnanese – Amor Sportiva 2-2.
LEGNANESE: Avallone, Berisha, Niccolini (11′ st Martellini (45′ st Martini)), Gagliotti, Artemisio, Vigna, Rimoldi (38′ st Molteni), Cardamonde (11′ st Vallarella), Lualdi, Ortica (31′ st Bosco), Shahini. All. Fontana.
AMOR SPORTIVA: Lovera, Carioli (18′ st Busnelli), Caimi (34′ st Baruzzo), Marabelli, Ferrario, Gazzetta (36′ st Vidovic), Forcisi, Arrius, Crosta (1′ st Rubino), Marranzano, Aloardi (26′ st Petrarca). All. Galimberti.
MARCATORI: 2′ pt Aloardi, 25′ pt Gagliotti, 10′ st Rubino, 20′ st Lualdi.
ESPULSI: 41′ st Berisha.