LIMBIATE – Vanno avanti i controlli antidroga nei boschi della zona, con le operazioni delle polizie locali dei comuni del circondario, che si sono coalizzate su queste fronte. Il bilancio dello scorso fine settimana fa riferimento al sequestro di 22 dosi di sostanza stupefacente sequestrate, al pari di un machete.

In questo caso, sono state poste al setaccio le aree boschive, del Parco delle Groane, che si trovano all’estrema periferia di Limbiate, mettendo in fuga i pusher. Una fuga tanto precipitosa che hanno abbandonato, oltre al machete, anche venti involucri contenenti cocaina, evidentemente pronte per essere smerciate al dettaglio; ed anche un paio di dosi di hashisc. Ora tutta la droga verrà inviata all’inceneritore.

I controlli che sono in corso in questo periodo rientrano nel progetto finanziato e supportato da Regione Lombardia finalizzato a contrastare lo spaccio di droga.

(foto: proseguono i controlli delle polizie locali della zona nelle aree boschive)

19102021