SARONNO – Il cantiere per la demolizione dell’ex Cantoni ha, per ora, cancellato la pista ciclabile in quel tratto di via Miola: è quel che accade dove la recinzione provvisoria ha determinato la “scomparsa” del percorso protetto per chi va in bici. C’è chi ci prova comunque dall’altra parte della strada direttamente sul marciapiede, che d’altra parte mal si adatta al passaggio delle biciclette, e chi si avventura direttamente sulla carreggiata, che oltre ad essere molto trafficata è anche relativamente stretta, e dunque con una situazione di oggettivo pericolo.

Quali accorgimenti prendere per i ciclisti? Di certo la “novità”, che tanti sperano duri davvero il minor tempo possibile, non è passata inosservata e non mancano le lamentele, giunte anche alla redazione de ilSaronno: “In via Miola l’andirivieni delle auto è praticamente continuo tutto il giorno, passare in bici senza ciclabile appare quasi un azzardo, e comunque c’è sempre il rischio di essere investiti” fa notare un ciclista abitante da quelle parti.

(foto: la situazione attuale in via Miola)

20102021

4 Commenti

  1. Un po’ di pazienza…..anche se fanno 100 metri a piedi non mi sembra una sciagura..Va bene proteggere i ciclisti ma ora mi sembra che si stia esagerando

    • Stai scherzando 🙂 ?
      I ciclisti vorrebbero avere un’autostrada dedicata (che poi non usano perchè vanno sulla carreggiata)

    • bene, allora dia Lei l’esempio e la percorra tutti i giorni prima in mezzo al traffico e poi passando a piedi e spingendo la bici (sempre sulla carreggiata, visto che i marciapiedi non ci sono più, poi mi dica …

      • Il marciapiede è dall’altra parte della strada.
        Piantiamola con questa storia delle piste ciclabili

Comments are closed.