TRADATE – I carabinieri della tenenza di Tradate hanno deferito in stato di libertà il 19enne italiano per la tentata rapina commessa il 28 settembre a bordo del treno proveniente da Varese e diretto a Tradate. Un cittadino pakistano 39enne era rimasto ferito da due fendenti, uno al mento e nel braccio sinistro, a seguito di un tentativo di rapina fallito solo grazie alla reazione della vittima che aveva ingaggiato una colluttazione con il rapinatore.


Le immediate indagini scattate ad opera dei carabinieri hanno consentito di acquisire le prime informazioni sull’autore del reato a partire dal suo aspetto fisico. Tali dettagli acquisiti, grazie alla comparazione con le immagini della videosorveglianza di diverse stazioni ferroviarie e negli orari in cui ha fatto sosta il treno a bordo del quale il malfattore ha tentato la rapina ed alle ulteriori indagini tradizionali hanno permesso di identificare sia l’autore della tentata rapina sia altri due soggetti di sua conoscenza che, sebbene a bordo del treno durante il fatto criminoso, risultavano estranei alla vicenda.

Anche la vittima ha riconosciuto l’autore della tentata rapina che, già sottoposto alla misura dell’affidamento terapeutico in una comunità in provincia di Pavia per una pregressa condanna, è stato conseguentemente segnalato al competente ufficio di sorveglianza di Varese, in quanto perpetrava la tentata rapina allontanandosi dalla predetta struttura senza autorizzazione.
Il 19enne ha visto, infine, revocata la misura dell’affidamento terapeutico e pertanto, e con la collaborazione dei carabinieri di Chignolo Po, è stato portato all’istituto penitenziario di Pavia per proseguire l’espiazione della pena in carcere.

2 Commenti

Comments are closed.