CERIANO LAGHETTO – “È stato arrestato, grazie ad un certosino lavoro di intelligence, il grossista della droga soprannominato “Badra“. Il narcotrafficante marocchino, latitante da anni, si nascondeva in Brianza ed era in grado di importare quintali di hashish dal Marocco così come fiumi di cocaina dall’ndrangheta”. A ricordare l’intervento appena messo a segno dai carabinieri il vicesindaco di Ceriano Laghetto, Dante Cattaneo, da sempre in prima linea contro lo spaccio nei boschi della zona.

“Un intervento che si potrebbe dedicare a tutti quei buonisti che dicevano e dicono “poveri pusher”, “son poveri cristi”, “son l’ultima ruota del carro”, “spacciano per vivere”. A proposito, ora spero che la Giustizia non produca sentenze assurde ma ci tolga dai piedi questo criminale, che non doveva nemmeno essere qui perché clandestino, per tanti, tanti anni. Un plauso ai nostri carabinieri capaci, seri, coraggiosi e che ci fanno sentire più sicuri, oltre che orgogliosi di essere italiani” conclude Cattaneo.

(foto: Dante Cattaneo)

25112021

9 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.