LOMAZZO – Nel corso della serata di ieri, nell’ambito di un servizio coordinato ad “Alto impatto”, la Compagnia xarabinieri di Cantù ha espresso un consistente dispositivo volto ad un delicato servizio che ha visto il dispiegamento di un elevato numero di pattuglie sui territori di Cantù, Lurago Marinone, Lomazzo, Cadorago, Bregnano, Cermenate.

Il particolare servizio è stato finalizzato a contrastare lo sfruttamento della prostituzione su strada. Contestualmente sono stati svolti capillari servizi di controllo alla circolazione stradale. Il fenomeno è sempre costantemente monitorato, come testimoniato dai servizi svolti sul territorio, ultimo dei quali quello approntato ed eseguito nel corso della giornata di ieri. I militari, per tutta la giornata, hanno setacciato il tratto della Sp 32 Novedratese che va da Cermenate a Lurago Marinone, controllando 12 prostitute e presidiando, in un’ottica di prevenzione, tutto il territorio interessato. Modalità operative improntate all’assoluta visibilità, così da poter contemperare sia finalità di natura preventiva sia repressiva.

In tale ambito, sono stati rimossi i “segni distintivi” presenti sul territorio ed utilizzati dalla prostitute e che rappresentavano un pericolo per la sicurezza stradale nonché degrado e spazzatura (sedie in plastica, sacchetti della spazzatura, bottigliette usate in plastica).

Tra i risultati operativi ottenuti si segnalano:

  • 3 persone segnalate poiché trovato in possesso di 2.7 grammi di hashish; 0.80 grammi di cocaina il tutto a seguito di perquisizione personale;
  • 4 proposte di fogli di via obbligatori;
  • 1 denuncia in stato di libertà per porto di armi od oggetti atti ad offendere;
  • 7 sanzioni complessive in violazione del codice della strada elevate.

Nel corso del servizio sono stati effettuati innumerevoli posti di controllo, identificando 55 persone.

01122021

2 Commenti

    • Quando si decideranno a riaprire le “case chiuse”, a tassare le prostitute, e legalizzare l’antico mestiere.

Comments are closed.