SARONNO – Riceviamo e pubblichiamo la nota della consigliera comunale Lucy Sasso in merito al consiglio comunale di venerdì in cui la maggioranza è andata sotto sull’emendamento di Marta Gilli sulla mozione sul commercio presentata dalle opposizioni. 

Durante lo scorso consiglio comunale non è avvenuto nessun colpo di stato e chi ne vede uno dev’essere fanatico di film fantascientifici.

Nell’ emendamento portato dalla consigliera Gilli, che ho votato favorevolmente, non c’è nessuna valutazione critica sull’amministrazione; quindi leggere nel mio voto una presunta sfiducia nei confronti del sindaco o della maggioranza è una considerazione miope.


Letteralmente porre come obbiettivo un “rapporto proficuo con i commercianti” può solo spronare l’amministrazione ed esserne di assoluto beneficio per la cittadinanza.

Dagli avvenimenti dell’ultimo consiglio penso che bisogna trarne un insegnamento su come sia necessario valorizzare le varie anime della maggioranza per poter costruire una Saronno migliore.

28 Commenti

  1. Dal votare “proseguiamo sulla strada che abbiamo percorso fino ad ora” ha poi votato “invita l’amministrazione a considerare tra gli obbiettivi la necessità di intraprendere una proficua collaborazione nei confronti dei commercianti etc”, cioè come dire che fino ad ora non si è collaborato.
    Successivamente gli obbiettivi “saranno”.

    È un chiaro e netto distacco da quanto fatto fino ad ora, visto come negativo.

    L’unica cosa miope mi sembra questa difesa.

  2. È miope non vedere quanta ipocrisia c’è nel comunicato preconfezionato nella stanza dei bottoni

  3. La miopia è non capire di essere in una coalizione di centro sinistra e fare il gioco della peggio destra

  4. È miope non comprendere le conseguenze delle scelte e cercare di arrampicarsi sugli specchi quando ormai la frittata è fatta.

  5. Quando la pezza è peggiore del buco….ormai un cratere. Airoldi inizia a scricchiolare

Comments are closed.