VENEGONO INFERIORE / SARONNO – Candele accese contro la violenza ieri alle 19 davanti alla stazione ferroviaria di Venegono Inferiore: tanti cittadini si sono mobilitati per dire “no” dopo quello che è accaduto sul treno Saronno-Varese e nello scalo venegonese dove una ragazza (sul convoglio di Trenord) venerdì sera aveva subito violenza sessuale da parte di due giovani che poi avevano aggredito anche una ragazza nello scalo di Venegono, e che poi sono stati individuati ed arrestati dai carabinieri.

Alla fiaccola ha partecipato anche il sindaco di Venegono Inferiore, Mattia Premazzi.

In una intervista trasmessa dal canale televisivo Sky Tg24 il maggiore Fortunato Suriano, comandante della Compagnia carabinieri di Saronno, ha chiarito come nel giro di poche ore sia stato possibile rintracciare ed assicurare alla giustizia i responsabili dell’aggressione e della violenza sessuale ai danni di una ventenne sul treno Saronno-Varese e di una ulteriore aggressione alla stazione di Venegono

08122021

1 commento

Comments are closed.