VENEGONO INFERIORE / SARONNO – “Stuprano in treno e il giorno dopo vanno a festeggiare come se nulla fosse. Fermati dai carabinieri sono finiti in tribunale. Grazie delle forze dell’ordine, alle telecamere di videosorveglianza e, soprattutto, per merito delle pronte denunce delle due vittime, sono stati identificati e subito indagati un 27enne e un 21enne, finiti già nelle scorse ore davanti al giudice incaricato di convalidare il fermo. Non possiamo tradire il coraggio di queste ragazze, che hanno subito denunciato”. Lo rimarca l’europarlamentare locale, Isabella Tovaglieri, esponente della Lega.

Rileva Tovaglieri: “Serve punire celermente, secondo quanto prevede la legge, gli autori di questi gravissimi e odiosi reati. Violenze di questo genere dimostrano la necessità di più controlli, ma soprattutto l’urgenza di potenziare risorse e mezzi per presidiare il territorio e garantire sicurezza a chi passeggia per strada o prende i mezzi pubblici durante le ore serali”.

In una intervista trasmessa dal canale televisivo Sky Tg24 il maggiore Fortunato Suriano, comandante della Compagnia carabinieri di Saronno, ha chiarito come nel giro di poche ore sia stato possibile rintracciare ed assicurare alla giustizia i responsabili dell’aggressione e della violenza sessuale ai danni di una ventenne sul treno Saronno-Varese e di una ulteriore aggressione alla stazione di Venegono Inferiore.

(foto: Isabella Tovaglieri)

09122021