SARONNO – Ha davvero poco di natalizio, nel gesto e nelle modalità, il raid messo a segno ai danni del presepe di Sant’Antonio.

Mercoledì alcuni ragazzi hanno preso di mira la rappresentazione della Natività realizzata dai volontari del gruppo storico Sant’Antoni. Nottetempo hanno danneggiato tre statue e rubato alcune maschere.

Un blitz scoperto la mattina successiva che ha lasciato grande amarezza ai volontari. I saronnesi non si sono lasciati scoraggiare. Mentre veniva presentata la denuncia ai carabinieri nella speranza che i responsabili del blitz vengano identificati e chiamati a pagare i danni provocati sono stati anche trovati tutti i materiali per mettere a nuovo il presepe.

Un intervento rapidissimo e ben riuscito. Basti dire che ieri sera si è tenuta la cerimonia di inserimento del Bambin Gesù al termine della messa di mezzanotte senza che molti fedeli si accorgessero dei danneggiamenti avvenuti.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram de ilSaronno.
Per Whatsapp aggiungere il numero + 39 3202734048 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio “notizie on”
Per Telegram cercare il canale @ilsaronnobn o cliccare su https://t.me/ilsaronnobn

5 Commenti

  1. Troppo facile parlare di vandali e ladri qui è stata colpita la cristianità in uno dei momenti più importanti, dopo la Pasqua, per la nostra religione!

  2. la finisca di definirli ragazzi o altro, sono solo ed unicamente TEPPISTI e DELINQUENTI da perseguire.

  3. Toh, scopriamo che ilsaronno a fronte di uno stessa azione usa aggettivi più o meno neutri a seconda di chi lo compie?

Comments are closed.