VARESE – “Quanto avvenuto domenica, in pieno centro, è inaccettabile e rappresenta la punta dell’iceberg di una situazione che sta diventando esplosiva, mentre l’amministrazione Galimberti continua a nascondere il problema sotto il tappeto”. Sono le parole del consigliere comunale di Varese Ideale, Stefano Clerici, a commento dell’aggressione con tentata rapina subita da tre ragazzi in via San Francesco d’Assisi, nei pressi del parcheggio Aci, ad opera di una baby gang.

“Si tratta di un fatto odioso e grave, limitato nelle conseguenze solo dall’intervento tempestivo della polizia – sottolinea Clerici –, un fatto che segue una lunga serie di episodi allarmanti. Risse, spaccio, atti vandalici nel cuore di quella che un tempo era una città tranquilla e pulita. Adesso basta – aggiunge il consigliere comunale –, servono azioni forti e per questo chiediamo subito al sindaco la convocazione di un tavolo per la sicurezza con Prefetto e Forze dell’ordine”.  

“Siamo sinceramente preoccupati – dichiara Franco Formato, coordinatore cittadino di Varese Ideale – per il clima di paura e ansia in cui la nostra gente si è ritrovata a vivere negli ultimi tempi. Auspichiamo, quindi, l’istituzione di presidi di polizia, fissi e mobili, da dislocare nei quartieri “caldi” della città”.

Sull’aggressione di domenica scorsa interviene il consigliere regionale di Lombardia Ideale, Giacomo Cosentino. “C’è da indignarsi – afferma – per come stanno riducendo la città di Varese, abituata a vivere e lavorare in una tranquillità che altri territori le invidiavano. Ora, sotto l’amministrazione Galimberti, per insicurezza e degrado, si sta avvicinando pericolosamente ad eguagliare i tristi standard di altri centri che devono fare i conti con i danni delle politiche scellerate della sinistra. E’ ora di svegliarsi – conclude Giacomo Cosentino – prima che questo incubo diventi un’orribile realtà nel futuro della nostra comunità e dei nostri figli”. 

(in foto: Giacomo Cosentino)

14012022

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.