VARESE – La Cgil di Varese esprime la sua solidarietà al Partito Democratico provinciale di Varese per le scritte nazi-fasciste e le svastiche con cui l’altra sera è stata imbrattata la sede.

“Un attacco ignobile e ripugnante – affermano dalla Cgil di Varese – considerate anche le espressioni utilizzate, che rimandano all’orrore dei campi di sterminio nell’imminenza della Giornata della Memoria. In attesa che magistratura e forze dell’ordine individuino i responsabili del raid, riaffermiamo, ancora una volta, i valori dell’antifascismo e della Costituzione, e condanniamo l’intolleranza e l’odio razziale degli autori del gesto, invitando tutte le forze democratiche a fare fronte comune contro ogni iniziativa sovversiva e violenta. “

“Non solo un atto vandalico ma un gesto criminale.” Il consigliere regionale del Pd Samuele Astuti commenta così l’imbrattamento della facciata esterna della sede del Partito Democratico di Varese con svastiche e frasi naziste. “ Si tratta – afferma Samuele Astuti- di un gesto incivile, vergognoso e criminale. Oggi più che mai rivendico i valori democratici e antifascisti a cui sono stato educato e su cui si fonda la mia attività politica”.

14012022