GERENZANO / TURATE – Disavventura per un ventenne di Turate, che l’altra notte attorno alle 23 stava rientrando a casa dopo avere trascorso la serata a Saronno. Ha preso il treno, una corsa brevissima ma nel giro di un attimo è stato avvicinato da un gruppetto di stranieri, che hanno iniziato a chiedergli soldi, con modo alquanto bruschi. Intanto il treno si è fermato alla stazione di Gerenzano Turate, lui è riuscito a scendere ed è corso fuori dove l’aspettava un parente in auto. Insomma, al di là della comprensibile agitazione per l’accaduto stavolta non è successo niente di grave ed i malintenzionati sono rimasti a bocca asciutta.

Ma si tratta dell’ennesimo episodio preoccupante sui treni della rete locale: sia il Comune di Saronno con il sindaco Augusto Airoldi che quello di Tradate dal sindaco Giuseppe Bascialla hanno recentemente chiesto la presenza di un posto fisso di polizia ferroviaria nelle proprie stazioni, per tenere meglio sotto controllo la situazione.

Molti gli episodi criminosi nelle stazioni o sui treni negli ultimi tempi. Al riguardo, i carabinieri di Saronno hanno rintracciato ed assicurato alla giustizia i responsabili dell’aggressione e della violenza sessuale ai danni di una ventenne sul treno Saronno-Varese e di una ulteriore aggressione alla stazione di Venegono Inferiore.

14012022

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.