SARONNO – Sabato intenso per la città di Saronno che si è risvegliata, o meglio chi era sveglio alle 8 se ne è accorto, con il boato proveniente da un’azienda di Lainate.

Sono emersi nuovi particolari sulla vicenda del maxi sequestro a casa dell’imprenditore edile saronnese. Diffuso il video con le fasi dell’operazione a Saronno.

Grande clamore anche per il caso della docente che per 21 anni ha insegnato con un certificato di laurea falso: sequestro di beni e denaro per 350 mila euro da parte della Guardia di Finanza.

La notizia più curiosa del giorno è sicuramente quella del vandalismo contro il Municipio: un uomo incappucciato si è schiantato volutamente contro la porta a vetri di piazza Repubblica e poi si è dileguato.

Politica ancora in primo piano: ieri l’analisi di Marta Gilli su cause e conseguenze della rottura di Obiettivo Saronno con la maggioranza e l’intervista in diretta all’ex assessore Novella Ciceroni. Il tutto in vista del consiglio comunale aperto di giovedì sull’aumento delle rette della Focris.

Al via la Sagra di Sant’Antonio con l’apertura dell’osteria, un evento ridotto per rispettare le normative anticovid.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram de ilSaronno.
Per Whatsapp aggiungere il numero + 39 3202734048 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio “notizie on”
Per Telegram cercare il canale @ilsaronnobn o cliccare su https://t.me/ilsaronnobn