SARONNO – Esentato, per motivi medici, dal vaccino anti-covid, un malcapitato saronnese sta passando molti problemi: è stato ieri lui stesso a raccontare le sue vicissitudini sui social, suscitando grande dibattito.

In estrema sintesi: non si è potuto vaccinare, all’hub di Saronno ha ricevuto l’esenzione destinata a quelle categorie di persone che non possono ricovere nessuno dei vaccini attualmente utilizzati; ma poi sono iniziate le difficoltà. In un bar del circondario non gli volevano servire il caffè perchè non aveva il super green pass ed è dovuta intervenire la polizia locale per chiarire tutto; peggio ancora in un fast food, fuori città, dove lo hanno servito, gli hanno poi chiesto il super green pass che ovviamente non può avere, sono stati chiamati i carabinieri. Anche in questo caso è stato tutto chiarito da parte delle forze dell’ordine.

Comprensibile l’attenzione ed il rigore dimostrato da ristoratori ed esercenti ma evidentemente per quella categoria di persone come il saronnese il problema c’è, eccome. Si tratta di coloro che non sono vaccinati e che per un valido motivo di salute al momento non possono esserlo. Sono la categoria più da tutelare perchè più a rischio con il virus in un momento di forte circolazione come avviene in questo periodo con oltre cento nuovi casi quotidiani, di media, soltanto a Saronno; ma dal punto di vista normativo, col green pass che non possono avere, si trovano in una sorta di “limbo”.

17012022

2 Commenti

  1. Secondo me è un errore di gestione dei green pass. In un caso come questo la persona dovrebbe avere un’esenzione che lo equipara al super green pass (o qualcosa di equivalente)

Comments are closed.