SARONNO – Riceviamo e pubblichiamo la nota di Obiettivo Saronno in merito agli investimenti negli impianti sportivi da realizzare con i fondi del Pnrr.

Grande e importante è stata la vittoria a fine 2021 del bando del PNRR, che ha permesso alla nostra città di ricevere 5 milioni di euro per i luoghi di aggregazione sportiva, sociale e culturale.

Oltre la metà dei milioni ricevuti, sono da impiegare per i nostri impianti sportivi, che ora hanno finalmente l’occasione di modernizzarsi e mettere a posto le persistenti problematiche che hanno sempre gravato sulle nostre associazioni sportive.

L’assist dal Ministero è arrivato, ora Saronno deve mettere la palla in rete.

Per far questo abbiamo bisogno di competenze e dialogo, motivo per il quale, in sintonia con la Vicepresidente della Commissione Sport Marina Ceriani, viene richiesto il coinvolgimento della Commissione Opere Pubbliche, per una seduta congiunta che possa far confluire tutte le idee e le proposte dei vari commissari competenti agli Assessori interessati al progetto.

Il tempo stringe per la consegna delle varie indicazioni poste dal Ministero, attendiamo perciò una celere risposta dal presidente Andrea Picozzi, affinché questa partita possa passare da una partecipazione oltre che politica, anche di competenze dei commissari affini al progetto.

Di seguito, la nota del Presidente e della Vicepresidente della Commissione Decima Sport e Benessere, Lorenzo Puzziferri e Marina Ceriani, inviata via PEC per la richiesta della Commissione congiunta Opere Pubbliche e Sport:

“Il Bando ministeriale assegnato a Saronno il 30/12/2021, è un obiettivo raggiunto molto importante per la nostra città: si tratta di 5 milioni di euro finanziati dal Ministero dell’Interno per il periodo 2021/2026, di cui 2,8 milioni sono rivolti agli impianti sportivi della Città di Saronno.

Sono otto le strutture sportive dichiarate al momento della partecipazione al bando e per la maggior parte di queste, da almeno vent’anni, non vengono svolti interventi di ristrutturazione significativi ma solo piccoli interventi di manutenzione per risolvere le emergenze.

Nei ruoli di rappresentanza della Commissione Sport e Benessere, riteniamo fondamentale la convocazione di una seduta congiunta tra le due Commissioni, affinché si possano mettere a fattor comune gli aspetti che riguardano le strutture con quelli che riguardano la vita delle Associazioni sportive della città.

Le valutazioni, le idee e le proposte che emergeranno dal confronto, che auspichiamo sia possibile in questa sede istituzionale congiunta, avranno il fine di essere di supporto anche agli Assessori alla partita, Gabriele Musarò per lo Sport e ad oggi il Sindaco Airoldi per i Lavori pubblici, ambito al quale è affidata la gestione degli edifici comunali come gli impianti sportivi.

Con questa premessa, il Presidente e la Vicepresidente della Commissione Decima Sport e Benessere, con il supporto dei Commissari firmatari della richiesta, chiedono al Presidente della Commissione Ottava Opere Pubbliche, Andrea Picozzi, di convocare congiuntamente la seduta di commissione con all’ordine del giorno quanto espresso nell’oggetto della richiesta “Sviluppo del progetto di ristrutturazione degli impianti sportivi della città di Saronno”.

Se d’accordo, tale seduta dovrà essere convocata il prima possibile visto che a breve sono previste alcune scadenze che, se non rispettate, porterebbero al possibile fallimento del progetto di ristrutturazione”.

(foto archivio)

23012022


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram de ilSaronno.
Per Whatsapp aggiungere il numero + 39 3202734048 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio “notizie on”
Per Telegram cercare il canale @ilsaronnobn o cliccare su https://t.me/ilsaronnobn

12 Commenti

  1. Puzziferri inizia a dimetterti da presidente della commissione, visto che non ti spetta più quel ruolo.

    • Non è ciò che dice il regolamento:
      Il presidente è Eletto dalla maggioranza, non per forza fa parte della maggioranza e non è regolamentata la sfiducia…

  2. Quando si esce dalla maggioranza si perdono i diritti acquisiti e le cariche assegnate con il premio di maggioranza. Le commissioni siano esse consiliari o miste sono esplicitamente consultive e nel loro ruolo politico non avendo potere decisionale non possono vincolare o sostituirsi al Consiglio Comunale o alla Giunta. Il numero dei rappresentanti politici che le compongono deve rispettare la proporzione stabilita dalla legge elettorale tra maggioranza e opposizione.

  3. I presidenti di commissione sono espressi dalla maggioranza, quindi immagino che Puzziferri si dimetterà a stretto giro. Sarà mica attaccato alla poltrona ?

  4. 2,8 milioni di euro per ristrutturare otto impianti sportivi. La scadenza che data è? Eppoi 5 milioni per la sola scuola Rodari non bastavano per ristrutturarla? Continuo ad essere perplesso sulle cifre e i proclami politici

    • Perchè con la Lega? Marina ceriani non è affatto in quota lega, ma è in quota Fratelli d’Italia. Essendo la vice presidente, ha semplicemente condiviso la necessità di convocazione della commissione. La quale, comunque non viene convocata dai primi di maggio del 2021, solo una convocazione dal suo insediamento

  5. Si appunto: convocazione urgente della commissione sport per permettere a Puzziferri di dimettersi da presidente.

  6. Ecco la politica digitale di stampo M5S; PEC e post sui social. Tanto chi comanda veramente non vi darà retta lo stesso

Comments are closed.