SARONNO – L’incontro con i rappresentanti di Confartigianato, ieri, è stata per i rappresentanti della Giunta del sindaco Augusto Airoldi di entrare nel merito dei principali progetti per il rilancio di Saronno.

Come afferma l’assessore comunale alla rigenerazione urbana, Alessandro Merlotti, “l’incontro con Confartigianato arriva dopo una prima visita al FaberLab che avevamo fatto con una delegazione della Giunta a ottobre scorso, dove si era cominciata a individuare la sintonia tra la nostra progettualità nella rigenerazione di un’area strategica come quella che parte a nord con via Volonterio e arriva a sud all’ex-Isotta Fraschini e le potenzialità di rilancio di attrattività che da quella rigenerazione potrebbe nascere per lo sviluppo economico ed occupazionale di tutta la città. E ieri abbiamo fatto un passo avanti in questa direzione mettendo sul piatto i tre progetti operativi già in campo proprio su quella straordinaria area della città. Dal protocollo d’intesa con Trenord al progetto sull’ex-Isotta Fraschini allo studio di fattibilità che stiamo per realizzare proprio sul retrostazione”.

“Una delle chiavi che ci ha visti sulla stessa lunghezza d’onda con Confartigianato – sostiene la vicesindaco e assessore al marketing territoriale e alla cultura, Laura Succi – è la nostra visione che lega strettamente lo sviluppo delle attività produttive, e quindi delle opportunità imprenditoriali e occupazionali, con lo sviluppo delle iniziative e degli spazi culturali e quindi dell’organizzazione dell’accoglienza turistica e dell’offerta per il tempo libero dei cittadini di Saronno. E’ questo incrocio virtuoso tra economia e cultura che caratterizza la nostra ricetta per il rilancio sostenibile e innovativo dell’attrattività della città e che anche secondo Confartigianato è la strada giusta per capitalizzare insieme la storia e le vocazioni di Saronno tra cultura e lavoro, tra ingegno e coraggio imprenditoriale e formazione e crescita culturale”.

(foto: l’assessore Alessandro Merlotti)

28012022

5 Commenti

  1. Progetti rilancio ambiziose chimere… Saronno Milano in treno rimane sempre complicato.. Treni vetusti, ritardi, sovraffollamento, la tratta è diventata importante e numericamente rilevante.. I trasporti sono rimasti quelli di 15 anni fa.. Devono potenziare e rendere appetibili gli spostamenti

    • La condivisione delle idee per il rilancio della città con i rappresentanti degli imprenditori è la via per unire gli interessi di sviluppo della città a quelli del tessuto economico. Chi non comprende questo, è figlio del “pensiero unico”. Bene così, avanti Signor Sindaco!

Comments are closed.