ROMA – “Con Sergio Mattarella alla presidenza della Repubblica e Mario Draghi a palazzo Chigi, il Paese è certamente in buone mani. All’Italia servono stabilità e credibilità, perché questo chiedono i cittadini e la nostra economia”: così la deputata e segretaria regionale lombarda di Italia Viva, Maria Chiara Gadda, parlamentare del Varesotto.

Dice Gadda: “A condizioni date, è la soluzione migliore. Certamente pesano la incapacità politica, la mancanza di coraggio e di lucidità di leader che avevano tutte le condizioni per proporre una soluzione condivisa, come invece avvenne nel 2015 quando Matteo Renzi seppe costruire una larga maggioranza attorno alla figura di Mattarella. Voterò di nuovo il presidente Mattarella con lo stesso senso di responsabilità con cui lo feci sette anni fa. Sarebbe certo buona creanza che lo rivendicassero con meno enfasi, coloro che andavano in piazza ad accusarlo di alto tradimento, o chi ha fatto di tutto per scambiare queste elezioni per un regolamento di conti interno al proprio partito”.

(foto: Maria Chiara Gadda vota per il presidente della Repubblica a Roma)

29012022